Inter, Icardi via in estate? Ecco i possibili sostituti per Marotta

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta


L’Inter di Luciano Spalletti nelle ultime settimane ha dovuto affrontare delle importanti difficoltà extra-calcistiche: la richiesta di cessione da parte di Perisic alla fine del calciomercato invernale, il caso Icardi (ufficialmente fuori per infortunio), le parole della moglie e procuratrice del bomber argentino, la cessione della fascia di capitano a favore di Handanovic, i sospetti di divisione all’interno dello spogliatoio e tante altri eventi che hanno portato la squadra nerazzurra, ad essere il club più ‘chiacchierato’ d’Italia.

Nonostante questo periodo ricco di ‘distrazioni’, gli uomini di Spalletti, nelle ultime quattro uscite stagionali hanno trovato tre vittorie (Sampdoria e Rapid Wien in Europa League) e un pareggio (3-3 vs Fiorentina) che ha generato non poche polemiche e rimpianti. Il rigore generoso concesso da Abisso nei minuti di recupero ha di fatto tolto l’attenzione all’ottima prestazione dell’Inter che, in un campo storicamente difficile come quello di Firenze, si era imposta con un gioco concreto e adattandosi molto bene ai ritmi molto alti imposti dalla squadra viola.
I nerazzurri quindi anche senza il proprio ex capitano riescono a trovare la via del goal e ad essere competitivi per raggiungere gli obbiettivi che la società si era prefissata. Ma per quanto tempo ancora?
Non è un mistero che l’organico dell’Inter pecchi numericamente nel reparto offensivo che, con l’assenza di Icardi e Keita, vede i soli Perisic, Lautaro, Politano e Candreva disponibili a scendere in campo nelle ultime giornate. Dietro squadre come la Roma e il Milan non mollano un centimetro e vogliono raggiungere a tutti costi il piazzamento in Champions League, quindi i goal di Icardi sono ancora molto importanti per la società di Suning.

Leggi anche:  Juventus: ecco in che modo proverà a cancellare la penalizzazione, c'è una possibilità

Proprio sul futuro dell’attaccante ex Sampdoria, si è espressa la sua agente e moglie Wanda Nara che, ai margini di una lunga intervista rilasciata al settimanale ‘Gente’, ha dichiarato: “La verità è che Mauro ha ancora due anni di contratto con l’Inter e qui siamo super felici. Stiamo valutando come continuare, e quello che sarà deciso sarà sicuramente il meglio per entrambe le parti, per l’Inter e per Mauro. C’è movimento nel club, c’è un nuovo dirigente. Milano è come la mia seconda casa e tutti i miei figli sono italiani”.

Partenza Icardi? Ecco i nomi dei possibili sostituti

Se fino alla fine della stagione in corso non si troverà un accordo tra Icardi, l’Inter e lo spogliatoio, difficilmente l’attaccante argentino rimarrà con la casacca nerazzurra.
Nell’editoriale di TuttomercatoWeb, il giornalista Fabrizio Biasin ha affermato che nei confronti di Icardi ci sono già degli interessamenti tre dall’estero (Manchester United, Real, Chelsea) e due dall’Italia facilmente immaginabili (Juventus e Napoli).
L’Inter in attesa di evoluzioni della vicenda legata al bomber argentino, non rimane solamente a guardare ma inizia a guardarsi intorno: Lukaku, Cavani, Jovic, Dzeko e Dybala sono i nomi più accreditati secondo le principali testate giornalistiche.

Leggi anche:  Zhang rischia il carcere, chieste anche le quote dell'Inter: una speranza per giugno

Secondo calciomercato.com uno dei nomi che affascina maggiormente la società nerazzurra è proprio quello dell’attaccante del prossimo avversario di Europa League: Luka Jovic. Sull’attaccante serbo classe ’97, autore di ben 15 goal in 21 partite in Bundesliga, però c’è anche il forte interesse del Barcelona e la valutazione di aggira attorno ai 60 milioni di euro.

  •   
  •  
  •  
  •