Il Bologna vince e scavalca l’Empoli, si accende la corsa salvezza

Pubblicato il autore: Cosimo Commisso


Il Bologna di Sinisa Mihajlovic batte il Chievo Verona per tre reti a zero e si aggiudica una sfida di importanza capitale in ottica salvezza. Gli ospiti, ormai destinati alla retrocessione e con tante assenze, resistono per un’ora di gioco per poi arrendersi ai felsinei che siglano due rigori grazie al solito Pulgar e chiudono la pratica con Dijks. I padroni di casa scavalcano nuovamente l’Empoli, sconfitto alla Dacia Arena da una rigenerata Udinese, e si portano al momento al di fuori della zona retrocessione. I postumi della trasferta di Bergamo, in cui l’Atalanta ha trafitto un incolpevole Skorupski per ben quattro volte nella prima frazione di gara, hanno frenato all’inizio Palacio e soci, impauriti a causa dell’alta posta in palio. Ma il Bologna è un’altra squadra da quando Pippo Inzaghi è stato esonerato, soprattutto fra le mure amiche, e non fa più sconti a nessuno. C’è da dire che gli innesti di Sansone e Soriano e l’exploit di Orsolini stanno aiutando e non poco la compagine rossoblù a raggiungere un obiettivo che pareva impossibile soltanto qualche mese fa, anche se i meriti del neo tecnico serbo sono innegabili. La compattezza e lucidità dimostrata nella fasi salienti delle sfide contro Sassuolo e, appunto, Chievo hanno permesso di ottenere sei punti utili non soltanto per la classifica, ma soprattutto per il morale. Il Bologna disputerà quattro delle sette partite rimanenti in casa contro Sampdoria, Empoli, Parma e Napoli, mentre in trasferta se la vedrà con Fiorentina, Milan e Lazio.

Leggi anche:  Castrovillari-Catania, streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere Serie D

I calendari delle altre squadre in zona retrocessione

Non solo Bologna, perchè dal Frosinone all’Udinese rischiano tutte di rimanere immischiate nella lotta per non retrocedere. Ecco i calendari di quest’ultime:

Frosinone (23 punti)
– Frosinone-Inter
– Cagliari-Frosinone
– Frosinone-Napoli
– Sassuolo-Frosinone
– Frosinone-Udinese
– Milan-Frosinone
– Frosinone-Chievo Verona

Empoli (28 punti)
– Atalanta-Empoli
– Empoli-Spal
– Bologna-Empoli
– Empoli- Fiorentina
– Sampdoria-Empoli
– Empoli-Torino
– Inter-Empoli

Spal (32 punti)
– Spal-Juventus
– Empoli-Spal
– Spal-Genoa
– Chievo-Verona-Spal
– Spal-Napoli
– Udinese-Spal
– Spal-Milan

Udinese (32 punti)* Da recuperare sfida con la Lazio all’Olimpico
– Roma-Udinese
– Udinese-Sassuolo
– Atalanta-Udinese
– Udinese-Inter
– Frosinone-Udinese
– Udinese- Spal
– Cagliari-Udinese

Osservando ciò che resta da giocare, nessuna squadra si ritrova un calendario particolarmente abbordabile. L’Udinese, dopo l’avvicendamento in panchina tra Davide Nicola e Igor Tudor, ha ripreso a marciare con una certa costanza. I bianconeri hanno infatti battuto il Genoa e l’Empoli in casa e pareggiato contro il Milan a San Siro. Il Frosinone è rientrato in carreggiata grazie alle vittorie contro Parma e Fiorentina, ma sembra comunque la più debole delle partecipanti alla corsa salvezza. I ciociari devono ancora affrontare Inter, Napoli e Milan, a dimostrazione di quanto serva più di un miracolo per raggiungere l’obiettivo. L’Empoli, invece, è una delle squadre più divertenti del campionato grazie allo spirito offensivo del tecnico Andreazzoli, anche se al momento sarebbe retrocessa in Serie B. I toscani hanno le carte in regola per farcela, ma devono migliorare l’andamento deficitario in trasferta. Bologna e Spal sono entrambe altalenanti, non segnano moltissimi gol e fanno della fisicità la loro arma migliore. Entrambe esprimono un bel gioco soltanto a tratti, ma la capacità nel compattarsi durante i momenti di difficoltà le rende leggermente favorite per il posto nel prossimo campionato di Serie A.

  •   
  •  
  •  
  •