Inter, ufficiale il divorzio con Spalletti: come sarà la squadra di Conte?

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui


L’Inter nella mattinata di Martedì 30 Maggio ha ufficializzato il divorzio con Luciano Spalletti, l’allenatore che, tra alti e bassi, è riuscito a portare per due anni consecutivi su due, i nerazzurri nella massima competizione calcistica europea.
La società si è così espressa sul proprio sito ufficiale e sui principali canali social: “FC Internazionale Milano comunica che Luciano Spalletti non ricopre più il ruolo di allenatore della Prima Squadra. Il Club ringrazia il tecnico per il lavoro svolto e per il percorso compiuto insieme”.

Oltre al comunicato ufficiale della Società ci son state anche le parole del presidente Steven Zhang che, mediante un post su Instagram, ha voluto salutare con affetto l’allenatore di tante battaglie:“Un allenatore, un insegnante, un amico. Tu hai sempre dato il massimo, il tuo meglio, sia nei momenti belli che in quelli meno belli. Questi due anni insieme rappresentano molto sia per me che per l’Inter. Non dimenticheremo mai il tuo affetto per la squadra e ti ringraziamo dal profondo del nostro cuore. Una volta sei stato allenatore dell’Inter, per sempre sarai il mio allenatore”.

Insomma il giovane presidente nerazzurro ha voluto sottolineare quanto sia stato importante e un punto di riferimento anche per lui, nel corso di questi due anni di legame professionale a dir poco intensi. L’ultimo grande gesto professionale e umano dell’ormai ex tecnico dell’Inter, è stato quello di non voler far uscire fuori l’informazione delle gravi condizioni di salute del fratello e di continuare a svolgere regolarmente gli allenamenti per non deconcentrare l’ambiente in vista della partita decisiva con l’Empoli. Questo gesto è solo una piccolo esempio di ciò che Spalletti ha dato all’Inter e agli interisti che, nonostante le critiche poste durante l’anno, lo ricorderanno sempre positivamente come il tecnico in grado di riportare la propria squadra in Champions League dopo tanti anni e per due stagioni consecutive.

Leggi anche:  Supercoppa Italiana, dove vedere Juventus Napoli: streaming gratis e diretta TV Rai 1?

Al suo posto, ormai non è un segreto, sulla panchina nerazzurra ci sarà l’ex ct della Nazionale e allenatore della Juventus, Antonio Conte. Il tecnico salentino è stato subito convinto dal progetto propostogli dall’Ad Beppe Marotta e non vede l’ora di tornare in Serie A e di iniziare ad allenare dopo un anno sabbatico. La firma c’è già, l’ufficialità dovrebbe essere comunicata tra la giornata di Venerdì o di Sabato 1 Giugno.

L’ex allenatore del Chelsea porterà con lui nel suo staff il fratello Gianluca (come vice), gli assistenti Paolo Vanoli e Cristian Stellini, il nutrizionista Tiberio Ancora, Julio Tous e Costantino Coratti specialisti della preparazione fisica e dovrebbe aggregarsi anche Oriali dopo gli ultimi impegni con la nazionale.
Per quanto riguarda la rosa, l’allenatore salentino, secondo le maggiori testate giornalistiche, avrebbe già messo un veto su Mauro Icardi, indicando Dzeko e Lukaku come funzionali al proprio progetto. Da monitorare anche la posizione di Perisic che, con il 3-5-2 di Conte, potrebbe risultare utile alla causa.
Per quanto riguarda il centrocampo, secondo Sportmediaset, l’Inter avrebbe chiuso per il centrocampista del Cagliari, Barella, per 35 milioni più il cartellino di Radu. In difesa con l’arrivo di Godin, si potrebbe decidere di tenere Bastoni che, insieme a Ranocchia e la quasi certa partenza di Miranda, formerebbero la coppia di centrali di riserva.

Leggi anche:  Fiorentina, 6 riflessioni in un mercato estivo

Insomma il calciomercato deve ancora iniziare ufficialmente ma si prospetta un’Estate intensa per la dirigenza e i tifosi nerazzurri.

  •   
  •  
  •  
  •