Sconcerti: “Inter, stai svendendo Icardi. Chi lo compra fa un affare”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

Icardi in vendita? L’opinione di Sconcerti. Il bomber argentino è ormai un separato in casa Inter da mesi e secondo i rumors Antonio Conte avrebbe deciso di non convocarlo per il ritiro estivo a Lugano. Icardi ha una clausola rescissoria di 110 milioni di euro che nessun club sembra disposto a pagare ed è sempre più probabile un addio per una cifra che dovrebbe aggirarsi sui 70 milioni di euro. Nel suo classico editoriale sulle pagine de Il Corriere della Sera, il giornalista Mario Sconcerti ha commentato così la probabile cessione di Maurito: “Icardi sarà l’affare più importante del mercato dovunque andrà a giocare in Italia. Costa la metà di un anno fa e vale la metà di quanto varrà l’anno prossimo. È una visione quasi aritmetica. Icardi
non è un’incognita, ha 26 anni e 122 reti alle spalle in serie A. Non solo, ma è anche un grande affare tecnico”.

Icardi via dall’Inter? Gli scenari previsti da Sconcerti. Il giornalista continua nell’analisi sul futuro del calciatore argentino ed è convinto che ci siano in giro pochissimi attaccanti più forti di lui. In particolare Sconcerti scrive tra le righe del quotidiano milanese: “Se lo affiancassimo a Ronaldo nella Juve, a Milik nel Napoli, a Dzeko nell’Inter, a Piatek nel Milan, o se anche solo lo prendessero Roma e Lazio, avremmo coppie di attacco formidabili, devastanti per forza e qualità. Ne consegue che adesso l’Inter sta cercando di rinforzare gli avversari incassando la metà del prezzo. È troppo”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Juventus, la svolta deve arrivare in Supercoppa: un trofeo può ridare tranquillità a Pirlo