Juventus, dov’ è finito Marko Pjaca? Il croato tra I vari esuberi di Maurizio Sarri

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

ChI si ricorda di Marko Pjaca? Il talento croato, che si meritó le attenzioni di diverse squadre inportanti, dopo un Europeo giocato ad alti livelli nel 2016, è stato afflitto, in questi anni, da una miriade di infortuni che ne hanno compromesso la giovane e promettente carriera.

Arrivato alla Juve nell’ estate dell’ Europeo, Pjaca, le cui movenze qualcuno paragonava a quelle di Ronaldo, sembrava sul punto di sbocciare, grazie all’ inserimento graduale nei meccanismi bianconeri garantitogli da Massimiliano Allegri, e a un gol contro il Porto, che risolse una situazione abbastanza delicata per la Juve, in un ottavo di Champions intriso di tensione.

Poi la rottura del crociato, durante un’ amichevole con la Croazia, e da lí un inesorabile calvario, che lo ha portato a due anni di assenza quasi totale dal canpo di gioco.

Impiegato con il contagocce nelle due esperienze in prestito a Shalke e Fiorentina, Pjaca è tornato a Torino, dove si sta allenando agli ordini di Sarri.

La Juventus vuole provare a cederlo definitivamente e, stando alle fonti, lo avrebbe offerto, recentemente, al Milan, ancora alla ricerca di un elemento offensivo, viste le difficoltà per arrivare a Correa.

Dalle parti di Milano, peró, avrebbero declinato l’ offerta, manifestando non pochi subbi sulla tenuta fisica del ragazzo.

Cosî Pjaca resta nel limbo Juventino, costretto ad allenarsi alla Continassa, ma ormai fuori da ogni progetto tattico, e iscritto, anche lui, alla famosa lista dei sacrificabili in casa Juve.

L’ auspicio per il ragazzo, è che possa tornare presto a calcare I campi da gioco con una certa regolarità, mettendo nuovamente in mostra quel talento sopraffino che lo aveva reso uno dei prospetti più interessanti del panorama calcistico mondiale.

  •   
  •  
  •  
  •