Torino, trovato accordo sull’ ingaggio di Verdi. Manca il sì di De Laurentiis

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

Torino ancora a caccia di rinforzi e alternative di livello, per infoltire ancora di più la rosa a disposizione di Walter Mazzarri in vista di una stagione che vedrà i granata impegnati su tre fronti: campionato, Coppa Italia ed Europa League.

Proprio il sorteggio europeo, che ha consegnato al Torino il ischio di affrontare l’ ostica compagine del Wolverhampton, potrebbe imprimere una forte accelerata al mercato della squadra piemontese, che cerca pedine soprattutto sugli esterni, in particolar modo a seguito dell’ infortunio di Iago Falque.

Uno dei nomi che piace maggiormente, è quello di Simone Verdi, classe 1992, attualmente in forza al Napoli di Carlo Ancelotti. Tra le file dei campani, Verdi soffre ovviamente di una spietata concorrenza: i vari Mertens, Callejon e i potenziali nuovi arrivi di Lozano e James, collocano Verdi in fondo alle nelle gerarchie del tecnico di Reggiolo. Per questo, Verdi vorrebbe cambiare aria, e avrebbe già trovato un accordo con il Torino sulla base di 2 milioni per i prossimi 5 anni.

Resta da convincere il presidente Aurelio De Laurentiis il quale, sebbene sia disposto a lasciar partire Verdi per fare cassa, continua a chiedere ben 25 milioni più il 30% su una futura rivendita per il proprio tesserato. Una cifra che il Torino ritiene spropositata, e che sta cercando di allegerire attraverso la mediazione dell’ agente di Verdi, Orignoni, il quale starebbe tra l’ altro caldeggiando il trasferimento del proprio assistito sotto la Mole.

Le due società lavoreranno ancora insieme per limare gli accordi, e Cairo confida nei buoni rapporti con De Laurentiis per condurre in porto la trattativa.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,