Verona-Bologna 1-1: Mihajlovic torna in panchina, magia su punizione di Veloso

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

Si è concluso sull’ 1-1 il match del “Bentegodi” tra Verona e Bologna. La squadra di Mihajlovic, oggi in panchina a guidare i suoi, nonostante il bruttissimo male che lo affligge, ha condotto la gara in 11 contro 10 per quasi tutto il tempo regolamentare.

Al 13′, infatti, l’ arbitro Giua di Olbia si è visto costretto a espellere Dawidowicz, per fallo da ultimo uomo in area su Riccardo Orsolini.

Sansone, freddissimo dal dischetto, ha portato in vantaggio I suoi.

Juric si è coperto inserendo Bocchetti al posto di Zaccagni, per ripristinare la difesa a tre, ma da quel momento, come prevedibile, gli scaligeri hanno faticato non poco a tenere a bada le iniziative emiliane.

È stato soprattutyo Orsolini il più propositivo, con un Palacio un po’ in ombra costretto spesso ad allargarsi per aiutare la squadra.

Partita bloccata dai molti falli, e allora ci vuole una gemma su punizione di Veloso, che al trentaseiesimo buca le mani a Skorupski con un tiro potente e teso. Al settimo cielo Juric, che puó dire di aver indovinato l’ acquisto del suo fedelissimo.

Secondo tempo che inizia sulla falsariga del primo, col Bologna sempre.arrembante e pronto ad attaccare, mentre il Verona si vede costretto, dall’ inferioritá numerica, a contenere le folate avversarie.

Miha inserisce Santander e Destro per dare maggior peso all’ attacco, ma é sempre Orsolini, dopo 10 minuti della ripresa, ad avere un occasione ghiotta con un colpo di testa in corsa che si spegne alto sulla traversa.

Per il resto, partita molto nervosa e combattuta, nella quale risulta difficile trovare altri spunti degni di nota.

Finisce 1-1 tra Verona e Bologna. Le due squadre si dividono, dunque, la posta.in.palio, per un punto che non fa male a nessuno. Il Bologna, in particolar modo, riabbraccia il suo condottiero, cui va l’ in bocca al lupo di tutti, per una pronta guarigione

  •   
  •  
  •  
  •