Atalanta, vittoria contro il Sassuolo: ora testa alla Champions League

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

L’Atalanta di Gian Piero Gasperini oramai non è più una sorpresa: neanche dopo una vittoria di misura come lo è stata ieri sera contro il Sassuolo. Una partita nella quale i nerazzurri hanno dominato, e di conseguenza chiuso il match, nei primi 45 minuti mettendo in evidenza la superiorità netta degli orobici. A segno vanno Papu Gomez (autore di una doppietta), Robin Gosens e Duvan Zapata di testa. Con questo risultato i bergamaschi consolidano il terzo posto in classifica, rimanendo attaccati al treno composto sia dalla Juventus di Sarri che dell’Inter di Antonio Conte, ma intanto il pensiero vola dritto a martedì per la partita di Champions League contro lo Shakhtar Donesk.

SUPERIORITA’ NETTA SOTTO TUTTI I PUNTI DI VISTA – Come citato nell’introduzione, l’Atalanta è una ex provinciale ormai diventata grande e la sua superiorità è altrettanto chiara ed evidente sotto tutti i punti di vista: gioco, pressing, organizzazione, costruzione e voglia di vincere. Aldilà dei goal nella quale si è messo in evidenza il Papu Gomez, la Dea non ha risentito del turnover e questo è un dato molto importante: cambi le pedine ma il “giocattolo” non si rompe. In 45 minuti Gian Piero Gasperini stende un Sassuolo praticamente mai in partita e nella ripresa la gestione del match è stata buona. La ciliegina sulla torta sta nel consolidamento di un terzo posto che, per alcuni, è anche stretto: staremo a vedere più avanti.

ORA TESTA ALLA CHAMPIONS LEAGUE: DOPODOMANI ARRIVA LO SHAKHTAR – Dopo il campionato l’Atalanta può pensare tranquillamente alla Champions League: il prossimo avversario è lo Shakhtar e l’obbiettivo è quello di portare a casa una vittoria fondamentale in termini di qualificazione. Riuscirà la Dea ad avere una testa diversa rispetto a quella che è stata la disfatta di Zagabria? E’ tutto nelle mani nerazzurre.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: