Marcello Lippi: “Serie A è un discorso a tre. In Europa, nessuno come la Juve”

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

Parla ai microfoni della Gazzetta dello Sport Marcello Lippi, allenatore amatissimo da tutto il pubblico italiano che con la Nazionale, nell’ ormai lontano 2006, riuscì a conquistare il quarto titolo iridato della nostra storia.

L’ attuale commissario tecnico della Cina ha trattato diverse tematiche: dalla distanza che ci separa dalla Premier, alla prossima lotta scudetto, per finire a parlare delle solite ambizioni europee della Juventus:

queste alcune delle parole che il mister ha rilasciato alla Rosea:

La lotta scudetto? Sarà una corsa a tre tra Juve, Napoli ed Inter. Sono tre squadre nettamente superiori, soprattutto la Juve che, come nessuna altra squadra in Europa, ha due alternative per ogni ruolo.  Nonostante le premesse, non credo sarà un campionato con tanti gol come la Premier. Noi abbiamo una solida tradizione difensiva che non va sperperata: siamo pur sempre un Paese che ha vinto quattro mondiali e diverse coppe europee”.

Un pensiero anche all’ Inter di Conte e alla sua difesa: “De Vrij, Skriniar e Godin? Prima di paragonarli alla BBC, lasciate che vincano qualcosa. Conte è un tecnico esperto che può usare diversi moduli. 3-4-3? Con Sanchez e Politano si può fare“.

e al Napoli: Non manca nulla per vincere. Con Llorente ha trovato un attaccante da area di rigore. E poi in panchina c’è Ancelotti…..”.

Infine, due parole sui talenti italiani esclusi dal ritiro della Nazionale: Zaniolo e Kean

L’ esclusione? Il mister ha fatto bene. Sono due ottimi giocatori, ma spero si rendano conto della fortuna che hanno avuto“.

  •   
  •  
  •  
  •