Padova: il bilancio dopo la gara di Modena

Pubblicato il autore: massimiliano granato Segui

La terza vittoria consecutiva del Padova, che nel posticipo di lunedì sera ha battuto il Modena, ha portato entusiasmo in tutto l’ambiente. Ben pochi avrebbero scommesso su un trittico di vittorie nelle prime tre giornate, visto e considerato che la rosa biancoscudata ha ben 19 elementi nuovi e si sa quanto non sia facile gestire un gran numero di giocatori, specie se nuovi dell’ambiente. Invece Sullo sta ottenendo risultati importanti: e se Virtus Verona e Fano (col dovuto rispetto), non sono parse squadre da prima fascia, vincere a Modena è stato un passo importante, che dimostra la caratura di questa compagine che può davvero puntare in alto. Anche la difesa sembra essere ben registrata, visto che in tre gare sono state incassate solamente due reti. La serie C è però un campionato piuttosto lungo e annovera formazioni agguerrite come il Piacenza, la Reggiana, il Vicenza, il Cesena, la Triestina e il Carpi, prossimo avversario del Padova, domenica 15 settembre. Poi la squadra di Sullo sarà a Pesaro, quindi affronterà tra le mura amiche il Cesena, prima di chiudere il mese il 29, a Fermo. Dopo, si potrà fare un primo bilancio su questo scorcio di stagione. Sarà però importante non esaltarsi troppo, o peggio, credere di essere già a buon punto. Personaggio del momento è senz’altro Luca Castiglia, che lunedì ha segnato il gol partita, raccogliendo di testa un cross da destra di Fazzi. Castiglia, 30 enne, (li ha compiuti il 17 marzo),  proveniente dalla Salernitana, è stato l’acquisto più sofferto dell’estate, visto che con la società campana non è stato facile trattare. L’acquisto ha però dato i suoi frutti, visto che il giocatore è andato a rete in tutte e tre le occasioni, con la bellissima rete segnata al Fano nel tennistico 6-1 ottenuto alla seconda giornata di campionato. Intanto martedì si è già aperta la prevendita per la gara con il Carpi. La società spera di riempire lo stadio andando oltre i 3.550 abbonati stagionali. La speranza è di proseguire il cammino senza intoppi, considerando però che la squadra modenese, reduce da un pari interno con il Vicenza (partita terminata 1-1, ndr). Intanto nella giornata di martedì è stato perfezionato l’ingresso nel consiglio di amministrazione di Alain Schibl, imprenditore svizzero di origini venete, nato a Losanna l’8 gennaio del 1966 ed ex giocatore, arrivando quasi in prima squadra proprio nella sua città.

  •   
  •  
  •  
  •