Sassuolo-Atalanta, turnover o titolari domani sera?

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui



SASSUOLO-ATALANTA: L’ATTESA STA FINENDO
– L’Atalanta di Gian Piero Gasperini è pienamente concentrata sulla sfida di campionato contro il Sassuolo al Mapei Stadium di Reggio Emilia: una partita apertissima sotto tutti i punti di vista nella quale i nerazzurri vorranno centrare il secondo successo di fila. Il morale è alle stelle anche in vista della UEFA Champions League (a San Siro contro lo Shakhtar), ma in quel di Bergamo si agisce con ambizione e con i piedi ben piantati per terra. Parlando in termini tecnico tattici proviamo ad analizzare, in vista di Sassuolo-Atalanta, se è meglio andare con la formazione migliore oppure un solido turnover per non rischiare.

UNA PARTITA TOSTA, NON BISOGNA RISCHIARE – Quella di domani non sarà un match affatto facile: basta pensare che l’anno scorso i neroverdi sfiorarono il successo contro i bergamaschi, togliendo (momentaneamente) la qualificazione in Champions League, e quindi già di per se è una partita nella quale non bisogna sottovalutare l’avversario. Decidere di schierare in campo i migliori vuol dire avere qualche sicurezza in più: non è sempre facile ma “la formazione tipo” darebbe qualche certezza aggiuntiva. Sassuolo-Atalanta potrebbe permettere alla Dea, in caso di successo, di avvicinarsi al secondo posto e quindi avere la grande opportunità di spiccare il volo: contesto che non deve passare in secondo piano.

OCCHIO ALLA CHAMPIONS, TURNOVER POSSIBILE –  Tra campionato e Champions League bisognerà dosare le energie e mettere tutta la squadra al completo domani sera, comporterebbe dei rischi in termini di condizione. Martedì c’è lo Shakhtar e c’è bisogno di tutta la squadra al completo per centrare la prima vittoria in Coppa dei Campioni. Il turnover sarebbe l’ideale vista la situazione (ovviamente parziale e non totale): una scelta che non sarebbe neanche male visto che l’Atalanta è coperta in tutti i ruoli. Per esempio: fuori Ilicic e Gomez; dentro Malinovskyi e Muriel. Staremo a vedere come si evolverà la situazione nelle prossime ore.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: