Atalanta-Juventus: pro e contro della partita

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

ATALANTA-JUVENTUS: UN SOLO GIORNO AL MATCH – L’Atalanta di Gian Piero Gasperini è pienamente concentrata sulla sfida di sabato contro la Juventus capolista di Maurizio Sarri al Gewiss Stadium di Bergamo. Una partita apertissima sotto tutti i punti di vista, per non parlare della grande posta in palio in termini di classifica: i nerazzurri vogliono riconquistare il terzo posto e per farlo devono centrare un successo. Ma come sempre non perdiamoci in chiacchiere e analizziamo i pro e contro del match che si disputerà sabato 23 novembre.

PRO ATALANTA-JUVENTUS

DUVAN IS BACK – Il ritorno di Zapata ha sicuramente riacceso gli animi in casa Atalanta. Di solito si dice che l’attesa aumenti il desiderio: nel suo caso tutti non vedono l’ora che ritorni a gonfiare la rete.

PAPU SEMINA INCUBI (PER GLI AVVERSARI) – Uno degli elementi che sta brillando è proprio il Papu Gomez: giocatore che sulla trequarti sarà decisivo nel gioco offensivo della squadra. La difesa della Juventus sarà anche tosta, ma non difficile da superare con un Alejandro a tutto gas.

CENTROCAMPO, IL VERO ASSO NELLA MANICA – La partita verrà decisa specialmente in quel reparto di gioco dove pressing, grinta e costruzione la faranno da padrone. Per Marten, Remo e Mario questo è pane per i loro denti: ne vedremo sicuramente delle belle.

PALO LEADER COME COL CITY – La difesa sta facendo piano piano dei miglioramenti, e Palomino ha voglia di riconfermare quello che è stato fatto contro il Manchester City: in particolar modo sul piano della stabilità. Certo, davanti c’è pur sempre un reparto offensivo da non sottovalutare, ma la grinta del numero 6 atalantino è una marcia in più in difesa.

CONTRO ATALANTA-JUVENTUS 

I DUE PEZZI OFFENSIVI “ROSSI” MANCANTI – Ovviamente bisogna citare gli assenti Josip Ilicic e Ruslan Malinovskyi: due pedine offensive che in un big match come Atalanta-Juventus non devono mancare. Purtroppo è accaduto quello che non doveva accadere, ma ormai il dado è tratto.

CAMBI E PANCHINA – Con il problema degli assenti citato prima, Gasperini si ritroverà di fronte ad un dilemma tecnico tattico: come affrontare la gara a partita in corso? L’idea più citata è un trio con Gomez, Zapata e Pasalic con Muriel da inserire a partita in corso, ma con il tecnico di Grugliasco nulla è scontato (occhio ai giovani).

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: