Atalanta, senza Ilicic e Malinovskyi come affrontare la Juve?

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

L’Atalanta di Gian Piero Gasperini è pienamente concentrata sulla sfida di domenica contro la Juventus capolista e l’obbiettivo è quello di centrare assolutamente una vittoria decisiva per le sorti della classifica del campionato: i nerazzurri vogliono il terzo posto, riaprendo anche (momentaneamente) le sorti dello scudetto. Si prospetta una grande battaglia con una cornice di pubblico molto interessante: 21mila spettatori che sosterranno la Dea per 95 minuti. In termini tecnici mancheranno due pedine importanti come Ilicic e Malinovskyi: vista la condizione, quali sono le soluzioni da applicare domani pomeriggio? Non perdiamoci in chiacchiere e analizziamo la situazione.

SOLIDITÀ INIZIALE, QUALITÀ NELLA RIPRESA – La soluzione è quella di utilizzare Mario Pasalic dietro le due punte Gomez e Duvan Zapata. Una scelta che appare quella più probabile aldilà di eventuali difetti durante la fase di costruzione. Questa strategia darebbe il via libera ad un Luis Muriel che nella ripresa può spaccare la partita attraverso la sua velocità: elemento che l’Atalanta non può farne a meno.

INIZIO IN DISCESA, IL PASSO DECISIVO A PARTITA IN CORSO NELLA RIPRESA – Adottando l’opposto della strategia precedente, consentirebbe di avere un buon approccio già dai primi minuti, ma nella ripresa ci si ritroverà di fronte ad un contesto esclusivamente strategico: la scelta spetterà a Gasperini su come indirizzare nella maniera migliore possibile (affidamento su determinate pedine o l’azzardo di buttare dentro qualche giovane della primavera). Certo, si potrebbe optare anche Duvan come elemento per spaccare la partita, ma molto probabilmente verrà schierato titolare per avere incisività sotto porta.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: