Fiorentina, Federico Chiesa di nuovo out. E scoppia il caso: “Problema al pube, non ha volute rischiare”

Pubblicato il autore: Davide Corradini Segui

Fiorentina, Federico Chiesa di nuovo out. E scoppia il caso: “Problema al pube, non ha volute rischiare”. Federico Chiesa non ha giocato in Verona-Fiorentina e Montella, nel post partita, ha svelato il perché della scelta, spiegando anche la volontà dello stesso giocatore ed attaccante.

Federico Chiesa, le parole dei protagonisti del post partita di Verona-Fiorentina

E’ stata una giornata storta quella vissuta ieri in casa Fiorentina, che ha perso la sua seconda gara consecutiva, questa volta sul campo del Bentegodi. Non è stato mandato in campo Chiesa ed è già scoppiata la polemica. Magari con lui in campo i viola non avrebbero perso, magari sarebbe arrivato un risultato positivo: nella sconfitta di Verona però non c’è stato spazio per Federico Chiesa, rimasto in panchina per tutti i novanta minuti del match senza mai entrare.

Ieri Vincenzo Montella ha parlato così del ragazzo, facendo riferimento ad una condizione fisica e mentale non soddisfacente: “Il ragazzo non sta bene, fisicamente e mentalmente. Quando starà bene anche di testa, e se starà bene fisicamente, giocherà”. Il tecnico campano ha quindi lasciato intendere come fosse proprio lo stesso attaccante a chiedere di non essere impiegato, non sentendosi pronto per affrontare una partita intensa come quella del Bentegodi. Come dichiarato dal Corriere Fiorentino “Chiesa non si è potuto allenare e stamani lo stesso. Non se l’è sentita di giocare, ma l’ho portato comunque in panchina perchè speravo che scaldandosi si sarebbe sentito meglio“.
Sulla stessa lunghezza d’onda si è espresso anche il ds Pradè, che ha parlato di un problema al pube, sorto probabilmente dopo aver onorato gli impegni con la Nazionale: “E’ tornato dalla Nazionale con un problema al pube e con questo campo pesante non era in grado di giocare. Non si è sentito nelle condizioni ideali per aiutare la squadra, speriamo di recuperarlo per la prossima sfida“.

Un mistero che si infittisce sempre di più visto che lo stesso Chiesa ha giocato – e anche bene – contro l’Armenia, sfiorando addirittura due assist ed un goal senza dare segni di debolezza e questo improvviso forfait al momento non si spiega. Toccherà ora a lui allontanare i dubbi sul terreno di gioco, come sempre giudice supremo.

  •   
  •  
  •  
  •