Atalanta, le pagelle del 2019: centrocampo

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

L’Atalanta di Gian Piero Gasperini sta ricaricando le batterie vista la pausa natalizia. Nonostante ciò mancano due partite prima dell’inizio del girone di ritorno e i nerazzurri dovranno affrontare Parma (in casa) e Inter (a San Siro). Tralasciando ovviamente il calciomercato di gennaio dove tutto è attorniato da tante voci e ipotesi, ci troviamo in un contesto pieno di bilanci di fine anno: sottoscrivere quello che è il giudizio definitivo sul 2019, principalmente legato alle prestazioni, è sempre all’ordine del giorno. Allora andiamo ad analizzare il resoconto dell’Atalanta dei centrocampisti.

DE ROON (8,5) – Quando si tratta di mordere le caviglie dell’avversario a centrocampo, De Roon è sicuramente il profilo perfetto. Il suo 2019 è a pieni voti, sfornando prestazioni sempre decisive. Senza di lui (o con il numero 15 fuori forma) si fa molta fatica in mediana. Otto pienamente meritato.

FREULER (8) – Mezzo punto in meno dell’olandese, ma comunque un risultato assai positivo. La sua tecnica e grande capacità di costruzione in mediana permettono all’Atalanta di entrare in Champions League. Certo, in questa stagione si sta dimostrando un pochino altalenante in campionato, ma ad una pedina importante come Remo non si può mai rinunciare.

PASALIC (8,5) – È strano pensare che nel girone d’andata dell’anno scorso sia stato uno dei peggiori, ma con il passare delle partite la sua crescita è stata dirompente. Tra Champions League e campionato risulta sempre decisivo anche in termini di goal: come non citare quelli contro City e Shakhtar. Da oggetto misterioso a jolly, e pure da trequartista sta facendo buone cose.

PESSINA (6) – Per l’ex milanista poco spazio a Bergamo, ma per quello che si è visto le premesse sono ottime. Tesi che viene confermata quando viene mandato in prestito a Verona.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: