Atalanta, obbiettivo quota 31 punti per consolidare l’Europa

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Consolidare al meglio la propria posizione in piena zona Europa per chiudere in bellezza una prima parte di stagione sicuramente entusiasmante. L’Atalanta è ormai diventata una realtà del campionato italiano: da quando è iniziata la stagione 2019/2020 la squadra di Gasperini è stata pienamente tra le prime sei, sfiorando addirittura una possibile lotta scudetto. La costanza è fondamentale per mantenersi a certi livelli, e chissà magari migliorarsi sotto tutti i punti di vista. In termini statistici l’Atalanta è a quota 28 punti: un buon bottino, ma è possibile fare di più (sia in termini di record che di raggiungimento della zona Champions League).

MENO SETTE DALLA COPPA DEI CAMPIONI, E DA UN RECORD PARTICOLARE – L’Atalanta domenica affronterà un Milan alla ricerca di punti in chiave Europa, e di conseguenza diventa uno scontro diretto a tutti gli effetti. I nerazzurri sono a 28 punti: distanti di quattro lunghezze dal Parma settimo, e da a meno sette dal quarto posto (zona Champions). Sette, numero che non rappresenta solo i punti di svantaggio su quella Coppa tanto desiderata quanto non citata per motivi scaramantici (e con il desiderio di ritornarci dopo gli ottavi conquistati), ma anche quello che manca per raggiungere un piccolo record: i punti conquistati nel girone d’andata nell’era dei tre punti. Statisticamente parlando è un risultato che è ancora nelle mani di Gian Piero Gasperini: quota 35 targata nella stagione 2016/2017. Staremo a vedere se verrà scritta un’altra pagina di storia, ma intanto meglio pensare un match alla volta: obbiettivo battere il Milan e poi tutti a festeggiare.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: