Atalanta, un gruppo unito aldilà dei singoli elementi

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Duvan Zapata of Atalanta celebrating after scores a goal
Roma 25-9-2019 Stadio Olimpico Football Serie A 2019/2020 AS Roma – Atalanta Bergamasca Calcio Foto Antonietta Baldassarre / Insidefoto/Sipa USA

L’Atalanta di Gian Piero Gasperini è pienamente concentrata sulla sfida di sabato pomeriggio contro l’Hellas Verona di Juric al Gewiss Stadium di Bergamo. Una partita apertissima soprattutto per quanto concerne la classifica di Serie A: entrambe sono lanciate nelle zone alte e non hanno intenzione di fermarsi, in particolar modo i nerazzurri che a Brescia sono stati dominatori sotto tutti i punti di vista. Un segno molto importante che rispecchia la grandezza della Dea, indipendentemente dagli elementi che scelgono: conta il gruppo a livello complessivo, e questi risultati non sono un caso.

QUANDO LE ASSENZE CONTANO (FINO AD UN CERTO PUNTO) – In questa stagione l’Atalanta ha riscontrato tutta una serie di infortuni che hanno un po’ influenzato, in positivo e negativo, il rendimento della stagione: dalla partenza sprint con Duvan Zapata autore di 6 goal in sette presenze al piccolo calo tra errori arbitrali e qualche disattenzione offensiva. Nostante ciò la Dea è rimasta stabilmente nelle zone alte: merito dell’unione di un gruppo abbastanza consolidato negli ultimi quattro anni (elemento fondamentale per raggiungere obbiettivi abbastanza ambiziosi). Staremo a vedere se con il Verona verrà raggiunta la seconda vittoria consecutiva.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: