Atalanta-Verona, pro e contro del match

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Duvan Zapata of Atalanta celebrating after scores a goal
Roma 25-9-2019 Stadio Olimpico Football Serie A 2019/2020 AS Roma – Atalanta Bergamasca Calcio Foto Antonietta Baldassarre / Insidefoto/Sipa USA

L’Atalanta non ha alcuna intenzione di fermarsi in campionato e contro il Verona di Juric vuole conquistare la seconda vittoria di fila. Una partita apertissima sotto tutti i punti di vista nella quale servirà dare il 100%. Si prospetta una cornice molto affascinante con il muro nerazzurro carico a sostenere i ragazzi di Gasperini per tutti i 95 minuti. Ma come sempre non perdiamoci in chiacchiere e analizziamo i pro e contro del match.

PRO ATALANTA-VERONA

DEA A TUTTO CAMPO – Non si può non citare il grande lavoro del centrocampo atalantino: il reparto che più di tutti sta stupendo sotto tutti i punti di vista. Sarà decisivo in termini di pressing e costruzione. Da De Roon a Pasalic, il risultato passa principalmente da loro.

SUPER MARIO – Da quando sta vestendo la maglia dell’Atalanta non era mai capitato un periodo così luminescente, e per Mario Pasalic potrebbe essere l’ennesimo bis. Dalla partita contro il Manchester City di Guardiola ha riscritto la sorte della sua stagione ed è soltanto l’inizio.

GOMEZ E ILICIC: LA QUALITÀ DELLE FRECCE ATALANTINE – Per molti sembra una pillola scontata, ma contro il Verona Ilicic e Gomez dovranno dare il meglio per ritornare a vincere in casa. A Brescia hanno disputato un buonissimo match, e non è da escludere un bis domani pomeriggio.

DIFESA IN RIPRESA – Un reparto che sta migliorando domenica dopo domenica. Tra Dinamo e Brescia grande prova di maturità nella quale si è messo in evidenza un certo Palomino. Staremo a vedere se contro il Verona la retroguardia sarà all’altezza.

CONTRO ATALANTA-VERONA

LA CONTINUITÀ DI MURIEL – L’effetto collaterale del colombiano tanto abitudinario quanto pesante nei momenti decisivi. Serve ritrovare la prestazione convincente, ma soprattutto legata principalmente alla continuità di un Muriel che ha dimostrato la metà del suo vero potenziale.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: