Bologna, cena di Natale: le dichiarazioni di Mihajlovic e Saputo

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui

Lunedì sera, il Bologna e il suo intero staff si sono riuniti per la famosa e tradizionale cena di Natale prima della sosta proprio per le feste natalizie. In quell’occasione sono stati intercettati l’allenatore Sinisa Mihajlovic e il presidente Joey Saputo; ecco le loro dichiarazioni in merito:

Mihajlovic: “ Cercavo di trovare la forza negli altri, la battaglia sta andando bene. Pensiamo che la famiglia sia una cosa scontata, non le diamo peso, ma quando ti trovi in certe situazioni, capisci che è la cosa più importante che ci sia, soprattutto se è solida. Fortunatamente, con questa malattia ho allargato i membri della mia famiglia: ringrazio la società, partendo dal presidente, e passando per la dirigenza, lo staff, i giocatori, i dottori, i magazzinieri, i giardinieri, insomma tutti. Tutti quanti hanno dimostrato tanto affetto nei miei confronti. Speriamo l’anno prossimo di ottenere risultati migliori del decimo posto ma dipenderà anche dal presidente. Come sapete non mi accontento mai. Ora passiamoci un buon Natale che è il più bel periodo dell’anno.”

Saputo: “Quest’anno abbiamo vissuto momenti fortissimi dentro e fuori dal campo. Il 27 gennaio 2019 ci siamo ritrovati qui, dopo Bologna-Frosinone 0-4, eravamo terzultimi in classifica e avevamo paura di andare in serie B. Sono passati 11 mesi e sono cambiate tantissime cose. E’ arrivato Mihajlovic con nuovi giocatori, abbiamo chiuso il campionato al decimo posto e siamo ripartiti continuando il nostro percorso di crescita anche fuori dal campo. Siamo sulla strada giusta, anche se c’è ancora molto lavoro da fare. La malattia del nostro tecnico è stata un colpo terribile per tutti noi, ma il destino non aveva fatto i conti con la sua forza. Ci siamo stretti tutti attorno a lui e siamo grati a Sinisa per tutto quello che ha fatto e che fa per il Bologna. Non era facile affrontare la stagione senza la sua presenza fisica, ma nessuno ha mai avuto dubbi sulla sua permanenza. La sua forza e la competenza dello staff ci hanno permesso di affrontare nel modo migliore possibile questa prima parte di stagione. Ora però dobbiamo continuare così: auguri di buon Natale a tutti i tifosi”.

Un bel regalo di Natale sarebbe vincere contro il Lecce per passare le feste con più serenità.

  •   
  •  
  •  
  •