Atalanta, l’ottimismo dei tifosi: “Ora pensiamo alla Champions League”

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

“Coppa Italia? Dispiace, ma ormai è andata, anzi, ora possiamo pensare sia al campionato che alla Champions League: magari la finale è a Istanbul che a Roma”. Quando l’ironia e l’ottimismo del popolo dell’Atalanta prendono il posto dello sconforto post Coppa Italia contro la Fiorentina. Una frase che racchiude la capacità dell’ambiente nerazzurro di rialzarsi, pensare positivo e ripartire con più motivazioni rispetto a prima. Certo, è chiaro che l’amarezza c’è perché una sconfitta non può passare inosservata, ma quando la Dea è arricchita da un contesto in cui si ha la possibilità di andare ai quarti, e di consolidare un quarto posto in classifica, c’è tutto il motivo per cavalcare l’onda dell’entusiasmo.

PIU’ DI 200 VOCI A FIRENZE: PER L’ATALANTA QUANTO AMORE – Contro la Fiorentina erano presenti più di 200 tifosi nerazzurri per sostenere l’Atalanta, impegnata nel pomeriggio contro la squadra di Iachini. Andare allo stadio in settimana (tra lavoro, scuola e università) è un miracolo, farlo in trasferta diventa una bella impresa. Nonostante il risultato, i sostenitori orobici si sono fatti sentire con una intensità abbastanza evidente: a dimostrazione che indipendentemente dal contesto in cui la Dea scende in campo, il colore nerazzurro sarà sempre e comunque presente.

Leggi anche:  Dove vedere Juventus-Inter, streaming Serie A e diretta tv Sky o DAZN?

COPPA ITALIA TRATTA: CHAMPIONS LEAGUE E CAMPIONATO DA VIVERE MINUTO PER MINUTO – Aldilà dell’eliminazione dalla Coppa Italia, tutto il mondo Atalanta non è intenzionato a piangersi addosso per quello che è accaduto contro la Fiorentina, ma bensì è carico più che mai per quello che ha ancora nelle mani: c’è una Champions League da onorare e un campionato nella quale si è quarti (e con un buon margine di vantaggio sulle dirette concorrenti). Nel tifo la voglia di Dea è sempre più presente, e dal “Monday Night” contro la Spal ne vedremo delle belle (con tanto di tutto esaurito).

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: