Milan, la proprietà cambia ancora? Piccinini: “È possibile”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Il Milan post-Berlusconi è un progetto che non è mai decollato. Le proprietà che sono arrivate a sostituire la fruttuosa gestione Berlusconi, non hanno soddisfatto proprio nessuno, catapultando il club rossonero in una situazione alquanto deprimente. Con il ritorno di Ibrahimovic, qualcosa è cambiato ma il cammino per la rinascita è ancora lungo. La proprietà attuale sembra brancolare nel buio, per quanto concerne la costruzione di una squadra in grado di riportare al vertice la gloriosa società milanese.

Eliott e il presidente Scaroni non sembrano proprio avere le idee chiare per il futuro, e la permanenza degli americani potrebbe vacillare nei prossimi mesi. Secondo l’esperto giornalista Sandro Piccinini, l’attuale società potrebbe tirare i remi in barca a breve. Ecco le sue dichiarazioni rilasciate a TMW Radio: “Sul Milan pende la questione società, la quale può cambiare ancora. Pioli sa di essere una soluzione di passaggio. Ma può giocarsela”. 

Leggi anche:  Zlatan Ibrahimovic, lunghi tempi di recupero: addio campionato ed Europeo

Piccinini è dunque convinto che l’attuale assetto sia societario che tecnico presente al Milan, verrà cambiato nei prossimi mesi. Ciò non sorprenderebbe dato il caos che c’è attorno all’ambiente rossonero. Costruito male negli anni e pronto a una rivoluzione totale qualora la situazione precipitasse ancora. Al momento, la squadra sembra essere ripartita in qualche modo. Ma quanto durerà?

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: