Emergenza Coronavirus, parole forti di Juric: “È tutto ridicolo”

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui


Nella giornata odierna sicuramente non può essere soddisfatto del risultato raccolto dal suo Verona (battuto per 2-1 in rimonta dalla Sampdoria, ndr.) ma, per il tecnico del Verona, Ivan Juric, il risultato sul campo sembra essere l’ultimo dei problemi in quanto il mondo del calcio sta vivendo nelle ultime settimane un’atmosfera surreale a causa della paura della diffusione del virus.

L’allenatore ex Genoa, ai microfoni di Sky Sport, ha usato delle parole abbastanza dure nei confronti di coloro che stanno gestendo questa difficile situazione in maniera quanto meno discutibile, sostenendo che ci sia bisogno di coerenza nelle decisioni: “Se devo essere sincero, è tutto ridicolo, non è normale, cioè questi cominciano a giocare e poi non giocano, poi giocano un’ora dopo, poi noi stiamo adesso anche qua a un metro uno dall’altro e in partita tutti difendono abbracciati, ci sono tante contraddizioni, per me va bene tutto, l’importante è che ci sia coerenza, che decidono bene, sereni, così c’è grande incoerenza”.

Intanto, mentre l’Associazione Italiana Calciatori ha annunciato lo sciopero nella giornate dell’8 e del 9 Marzo poiché contraria al prosieguo del campionato, i recuperi della 26esima giornata della massima competizione calcistica italiana continua ad andare in scena.
In vista del Consiglio della FIGC che si dovrebbe tenere Martedì, quale sarà il futuro prossimo della Serie A?

  •   
  •  
  •  
  •