Inter: i calciatori si riscoprono musicisti, ballerini e pizzaioli

Pubblicato il autore: Giuseppe Colicchia Segui

Una situazione difficile quella che sta affrontando l’intero Paese, e con esso anche il mondo del calcio. L’Inter, una delle squadre in prima linea fin da subito contro l’emergenza per coronavirus, si era espressa anche in maniera forte con i propri esponenti in dirigenza, prima con il “diplomatico” intervento dell’amministratore delegato dell’area sport Beppe Marotta e poi con il meno diplomatico ma molto più d’impatto messaggio via Instagram del presidente Steven Zhang. Contrari fin da subito alle proposte della Lega di disputare le gare a porte aperte, i dirigenti e tutti gli esponenti principali dell’Inter hanno sempre preso seriamente la salute pubblica e quella dei propri tesserati, cercando di tutelarli il più possibile e mettendoli in quarantena preventiva una volta scoperti i primi contagiati in casa Juventus (ultima squadra affrontata dai nerazzurri). Così, tra le numerose iniziative nate nel mondo del calcio per cercare di dare una mano agli ospedali e agli operatori sanitari che sono in prima linea nella lotta al Covid-19, l’Inter è stata tra le società più attive: prima con la donazione di mascherine da parte di Zhang, poi con somme di denaro agli ospedali e la raccolta fondi diffusa e sponsorizzata sui social dai calciatori stessi. I calciatori che mai come adesso abbiamo scoperto essere  uomini “fragili” ed in pericolo come noi, hanno rispettato la quarantena restando chiusi in casa. Gli allenamenti casalinghi sono iniziati fin dal primo giorno di quarantena per i calciatori dell’Inter, anche prima dell’arrivo delle schede di esercizi inviate dallo staff che prevedono due sedute giornaliere, da 90-120 minuti l’una. La società Inter è sempre stata molto vicina ai propri giocatori, seguendoli fin dal giorno zero per ridurre al minimo i rischi di contagio e nel contempo per tenere il più alto possibile lo stato fisico dei propri tesserati, sia dal punto di vista alimentare che da quello degli allenamenti. La società meneghina, attraverso il proprio nutrizionista, ha scelto una dieta alimentare adatta ad ogni singolo calciatore con le varie pietanze recapitate direttamente nelle case dei nerazzurri. E poi le schede per gli allenamenti, volte a mantenere il tono muscolare in mancanza dello strumento principale per questo sport: il pallone. Molti giocatori, infatti, abitando in appartamenti seppur spaziosi, non hanno la possibilità di calciare il pallone come se fossero ad Appiano Gentile, così gli esercizi forniti dallo staff di Conte sono principalmente di cardio (tapis roulant e cyclette), piegamenti, flessioni e pesi. Inoltre, molte delle compagne dei nerazzurri sono donne molto dedite al fitness e si cimentano anche loro con allenamenti di coppia.

Abbiamo quindi detto che i calciatori dell’Inter si stanno mantenendo in forma nelle proprie case, eppure c’è qualcuno che una casa ancora non ce l’haÈ il caso di Christian Eriksen che, come gli altri due acquisti di gennaio, non ha trovato una casa a Milano dove abitare fin da subito, alloggiando quindi in un albergo. Giorni fa l’albergo ha “sfrattato” il centrocampista danese in quanto costretto alla chiusura per far fronte all’emergenza coronavirus. Eriksen, costretto a lasciare l’albergo e con la propria casa che non sembra essere ancora ultimata per essere abitata, si è trasferito nella vecchia foresteria di Appiano Gentile. È il caso di dire che non tutti i mali vengono per nuocere: il danese, seppur costretto a vivere da solo e lontano dai propri affetti, ha a disposizione un’intera palestra ed i campi per correre e calciare il pallone.
Negli ultimi giorni Eriksen è apparso sui social in una diretta molto divertente in compagnia di un comico danese, con il quale si è cimentato in una serie di balletti ed una Zumba, volti a mantenersi in forma e al contempo non perdere il sorriso in questo momento difficile. Sempre dal mondo dei social arrivano altre immagini di calciatori nerazzurri che si reinventano in mestieri e hobby molto distanti dal calcio: Lautaro è immortalato da un video girato dalla fidanzata durante il quale suona il pianoforte e poi ci sono i pizzaioli con le mani in pasta, Candreva e D’Ambrosio (per quest’ultimo si tratta di un’abilità tramandata dal padre che fa il pizzaiolo di mestiere).

  •   
  •  
  •  
  •