Lecce, il Presidente Saverio Sticchi Damiani:«Situazione difficile, ma sarò vicino ai ragazzi».

Pubblicato il autore: Mattia Ala Segui

Il numero uno del Lecce, Saverio Sticchi Damiani, in un’intervista concessa alla Gazzetta Del Mezzogiorno, fa il punto della situazione in merito a tutti i temi di attualità che ruotano attorno al mondo giallorosso, e, in generale, al calcio italiano. Ecco le sue parole:«La scorsa settimana impegni professionali mi hanno impedito di essere presente. Mi sono, però, tenuto in contatto con i miei collaboratori, i quali mi hanno tenuto informato su ogni aspetto, e ci tengo particolarmente a parlare di persona con i ragazzi, che sono uomini come tutti gli altri, con le loro preoccupazioni. La società li supporta sempre in tutto, sotto ogni profilo ed è doveroso che anche io sia al loro fianco in un momento abbastanza preoccupante per l’Italia intera». Riguardo alla giornata recuperata ieri:«In questa fase,facendo leva sulle loro grandi motivazioni, spesso le compagini che lottano per la salvezza riescono a fare risultano con squadre sulla carta più quotate. Qualche settimana fa ci siamo riusciti noi, andando ad espugnare il terreno del Napoli. Le imprese compiute dalle altre pericolanti dimostrano, per l’ennesima volta, come sia possibile ribaltare i pronostici. Dovrà farcela anche il Lecce, che, senza dubbio, ne ha i mezzi». Per quanto concerne in generale  il percorso salvezza:«Nel nostro momento migliore, dopo il successo ottenuto con la Spal, ho ricordato quanto il cammino fosse ancora lungo e come non ci sentissimo al sicuro. Ebbene la strada è ancora lunga ed i giochi sono lungi dall’essere decisi. Non eravamo salvi poco tempo fa, non siamo spacciati ora. La lotta sarà serrata sino alla fine e noi daremo il massimo per restare in A».

  •   
  •  
  •  
  •