Marten De Roon: “Legato a Bergamo, voglio restare a lungo. Su Atalanta-Valencia…”

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

 

Sembra ieri, ma da quando Marten De Roon ha indossato per la prima volta la maglia dell’Atalanta sono passati cinque anni. Uno di quei giocatori che a Bergamo non si vedevano da tempo: un grande attaccamento alla Dea e per l’intera città. Ieri ha festeggiato i suoi 29 anni e oggi, attraverso la Gazzetta dello Sport, è stato protagonista con delle dichiarazioni molto interessanti: tra Coronavirus, calcio e vicinanza verso i bergamaschi.

LE DICHIARAZIONI DI MARTEN DE ROON

PENSIERO VERSO LA CITTA’ DI BERGAMO“Parlo da bergamasco, uno dei tantissimi che sta soffrendo con la città per via della situazione. Mi è piaciuta tantissimo la canzone di Facchinetti e lo slogan “Mola mia”: iniziative bellissime, messaggi del genere devono essere i riferimenti in questo periodo così complicato. I miei pensieri sono per le persone che non ci sono più e per i medici: sono eroi che lavorano 12-14 ore al giorno per salvare più persone possibili. Prego per tutti loro”.

DE ROON SU ATALANTA VALENCIA“Atalanta-Valencia partita zero? Troppo facile. A febbraio c’erano pochi casi in Italia, nessuno avrebbe mai immaginato una cosa del genere”.

QUANDO RIPARTIRA’ IL CAMPIONATO“E’ complicato pensare a quando riprenderà la stagione: sarebbe già importante chiudere la stagione, rinuncerei anche alle vacanze. Girano molte voci sulle possibili soluzioni, ma è impossibile fare ipotesi? Poi, se si ripartisse, si giocherebbe un mini-campionato: sarebbe come tornare ad agosto”.

ATALANTA E QUARTI DI CHAMPIONS LEAGUE – “Siamo ai quarti di finale, ma allo stesso tempo lontani da top club come Psg, Real, Barcellona e City, vogliamo sorprendere ancora: sarebbe assurdo pensarla diversamente”.

SEMPRE LEGATO ALL’ATALANTA – “Era ciò che desideravo, mi sento sempre più legato all’Atalanta: voglio vestire questi colori per molti anni ancora”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: