Thomas Strakosha: compleanno e rinnovo in casa Lazio

Pubblicato il autore: Agostino D'Angelo Segui

Thomas Strakosha compie venticinque anni e il regalo di compleanno arriva proprio dalla sua società, infatti il club biancoceleste è pronto a prolungare il contratto del portiere. Al momento, il suo contratto scade nel 2022 ma il messaggio da parte di Lotito e Tare è  forte e chiaro per i tifosi e lo stesso portiere: Strakosha difenderà i pali della Lazio ancora per molto.

L’obiettivo di Tare è quello di confermare il fantastico organico a disposizione di mister Inzaghi. Come per ogni gruppo c’è il giocatore chiave che rappresenta un punto fondamentale per ripartire con lo stesso ritmo e le stesse ambizione nella stagione successiva. Il portiere albanese è uno di questi. Rappresenta una colonna importante per la costruzione biancoceleste. Il prolungamento potrebbe arrivare fino al 2025 con un ingaggio raddoppiato rispetto a quello attuale, di un milione. La storia di Strakosha è veramente importante per i colori biancocelesti. Infatti il portiere albanese è stato uno dei tanti talenti scoperti dal direttore sportivo biancoceleste Tare, disposto ad ascoltare in passato il consiglio di un suo grande amico nonché padre del portiere. Nel 2012 arriva a Formello e dopo una parentesi nelle giovanili è pronto al grande salto. Da titolare e protagonista, vive i due trionfi di Supercoppa e quello della Coppa Italia con mister Simone Inzaghi. Artefice della sua esplosione è stato soprattutto quest’ultimo, l’ex bomber della Lazio e attuale allenatore, ha sempre creduto in Strakosha fin dai tempi della Primavera comprendendo fin da subito il suo valore e il ruolo: portiere titolare di un gruppo che sembra non aver freni.  Thomas inoltre è una garanzia, l’unico biancoceleste sempre presente in questo campionato, non saltando neanche un minuto.

Un numero uno che mette al primo posto il valore della maglia biancoceleste, prima ancora del cognome alle sue spalle. Un ragazzo che conosce perfettamente cosa significhi responsabilità e che merita pienamente il rinnovo di contratto, voluto certamente anche da lui.

  •   
  •  
  •  
  •