Vigorito: “Disposto a lasciare in caso di mancata promozione. Assurdo annullare i sacrifici di una città intera”

Pubblicato il autore: gaetanomasiello91 Segui

Vigorito si oppone alla proposta di terminare la stagione con i playoff che coinvolgerebbero anche il Benevento. Il problema ‘coronavirus’ non ci sta facendo vivere giorni facili in tutta Italia con un’emergenza sanitaria che non ha precedenti e che sta condizionando fortemente anche il calcio. Dopo il decreto del Premier Giuseppe Conte che ha di fatto reso ufficiale la sospensione di tutto lo sport italiano, compreso il calcio, fino al 3 aprile si stanno ipotizzando diverse ipotesi per permettere la conclusione della stagione sportiva 2019-2020. Tra queste ipotesi, si è pensato ad un’ipotesi playoff in primis per la Serie A per permettere l’assegnazione dello scudetto e le retrocessioni ma potrebbe interessare anche la Serie B e la Serie C per promozioni e retrocessioni. In merito a questa proposta, il presidente del Benevento Oreste Vigorito non è d’accordo, considerando che i campani dopo 28 giornate di campionato sono primi nel campionato di Serie B con 69 punti (21 vittorie, 6 pareggi ed 1 sconfitta) e hanno un margine importante sulla seconda in classifica, il Crotone.

Vigorito si schiera contro l’idea playoff

Vigorito potrebbe lasciare in caso di mancata promozione del Benevento. Ecco le sue parole: “Se dovessero negare la promozione in Serie A al Benevento, vorrò capire se venga fatto per sopperire ad un sacrifizio che riguarda tutti. Se invece si tratta di premiare alcuni criteri riguardanti i club che hanno un ranking migliore del nostro, sarò costretto a lasciare. Sono convinto che la Lega di Serie B voglia terminare questo campionato, sarebbe assurdo annullare quest’annata che ha portato dei sacrifici a livello economico riguardante tutti, a partire dalla squadra fino ad arrivare ai tifosi e ad una città intera”.

  •   
  •  
  •  
  •