Bentancur, la Juve lavora sulla clausola di rivendita

Pubblicato il autore: SAP Segui

Quando la Juve ha venduto Carlos Tevez al Boca Juniors tra i giovani opzionati c’era un certo Rodrigo Bentancur.
Oltre a lui altri due giocatori, Franco Sebastian Cristaldo e Adrian Andres Cubas, ma che non ebbero la stessa fortuna del centrocampista in forza alla Juventus.
I bianconeri contavano molto sull’exploit del ragazzo tanto da accettare la seguente clausola che ne avrebbe compromesso una futura rivendita:

il Boca Juniors avrà diritto a ricevere il 50% di quanto la società Juventus incasserà in caso di futura cessione del calciatore.

Una clausola molto particolare che riduce i margini di guadagno da un’eventuale cessione dei bianconeri.
Proprio nella giornata odierna Tuttosport lancia un’indiscrezione secondo la quale la Juventus e Lolo, il soprannome del centrocampista uruguaiano, sono felicissimi insieme. La Vecchia Signora è colpita dalla crescita del ragazzo e dall’intelligenza con la quale interpreta i diversi ruoli del centrocampo, da mezzala a regista davanti alla difesa; Bentancur invece, ama sempre di più la città di Torino ed il club che l’ha lanciato in Champions League.

Gli interessamenti di Manchester City e Barcellona non hanno destabilizzato la Juventus, che per ora continua a pianificare il proprio futuro con Bentancur nella mediana.
Sempre secondo Tuttosport, nel contratto di acquisizione del calciatore è presente una clausola secondo la quale i bianconeri pagano al Boca 2 milioni all’anno, esclusa la prima stagione alla Juventus (2017-2018), per vedersi dimezzare la percentuale del club argentino sulla futura ipotetica rivendita del calciatore.
Spingendosi oltre e facendo qualche calcolo in avanti, alla fine del quinto anno di permanenza di Bentancur in bianconero (stagione 2021-2022), gli argentini arriverebbero a guadagnare ulteriori 8 milioni sul prezzo iniziale del giocatore, e la clausola di rivendita si ridurrebbe al 25%: cifra che potrebbe rasserenare entrambe le parti. Un ammontare che dal 50% di partenza si riduce proporzionalmente ogni anno al termine di ogni stagione.

Pertanto, se Rodrigo restasse bianconero per nove annate complessive (fino al finale di stagione 2025-2026) la percentuale di rivendita si azzererebbe, con il Boca che nel frattempo avrebbe ricavato 16 milioni ulteriori ai 9,5 iniziali, escludendo i bonus legati alle presenze del giocatore. Nel peggiore dei casi per gli argentini, la Juve avrebbe speso più di 25 milioni più i premi per il centrocampista; nelle migliori, se Bentancur fosse ceduto in questa sessione di mercato, ai sudamericani spetterebbe intorno al 37% del prezzo di rivendita totale.

La Juventus è molto attiva su questo fronte e Rodrigo sarà presente nella mediana bianconera del futuro, con Paratici che cercherà in tutti i modi di affiancargli Sandro Tonali e un altro centrocampista.

  •   
  •  
  •  
  •