Bonolis: “Il Triplete e il non essere stati in B? Meglio di 30 scudetti. Ho baciato Zhang dopo la rimonta nel derby”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

 

Paolo Bonolis e i ricordi del Triplete nel 2010. Il conduttore televisivo di Mediaset è un grandissimo tifoso nerazzurro e non perde occasione per mostrarlo pubblicamente. Intervenuto come ospite alla Casa Sky Sport, Bonolis ha risposto così alle domande di Caressa sui momenti di gioia da sostenitore interista: La notte di Madrid ero nel Vermont perché mia figlia aveva individuato quel giorno per laurearsi… Sono riuscito a trovare un bar di tedeschi e ho visto la partita lì. Ero felicissimo ma sembravo molto Nino Manfredi in ‘Pane e Marmellata’, i cagnacci dei miei amici a Madrid mi mandavano le foto. Devo dire che mi sono commosso anche quando il Milan ha vinto la Champions. La gioia è la bellezza dello sport, per questo amo molto le Olimpiadi. Inter del cuore? Ce ne sono state tante, per un tifoso la squadra del cuore è anche quella con Schelotto e ha venduto Roberto Carlos per Pistone. Ovviamente quella che ha vinto di più è stata quella di Mourinho, che ha fatto una cosa che in Italia nessuno ancora ha fatto, il Triplete e non l’essere mai stati in B sono cose che valgono come 30 scudetti. Poi c’è l’Inter di Herrera, che è anche l’Inter di mio padre

Bonolis, come riporta fcinternews, parla anche della possibile cessione Lautaro Martinez al Barcellona“Sono tante cose che prendono corpo in queste situazioni. In primis la volontà del calciatore, poi la contropartita che si può ottenere. Se cedere Icardi e Lautaro portasse soldi da investire in giocatori forti tanto quanto quelli venduti, si deve vedere cosa succederà. Si sono ammainate tante bandiere, sta agli strateghi del mercato individuare dove investire per rinforzare la squadra” e conclude la sua ospitata con un ricordo dell’ultimo derby: “Nell’ultimo derby vinto 4-2 dopo che eravamo sotto 2-0 all’intervallo; ho baciato Steven Zhang dopo la vittoria. E’ stato un momento di cuore. Anche se sarebbe stato meglio baciare la sorella…”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: