Calciomercato Atalanta, Bonaventura a Bergamo? Solo a determinate condizioni

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Bonaventura ritornerà all’Atalanta? E’ questo il punto di domanda che sta condizionando il contesto nerazzurro in termini di calciomercato. Un dibattito che divide opinionisti e tifosi: da una parte c’è chi sarebbe d’accordo nel rivederlo indossare quella maglia senza pensarci due volte, evidenziando quelle che potrebbero essere le sue influenze tecnico tattiche; dall’altra c’è chi preferisce puntare su altro. L’intenzione del ragazzo è quella di ritornare in quella che è stata la sua casa, ma per far si che tale processo si trasformi in realtà, sarà necessario rispettare determinati parametri: societari, finanziari che di gioco.

BONAVENTURA ALL’ATALANTA? SOLO A DETERMINATE CONDIZIONI

Partiamo da una domanda basilare: visto che i rapporti tra Jack e la società sono rimasti abbastanza sani, contando che Gasperini appoggerebbe un suo arrivo, quali sono i famosi “parametri” dell’Atalanta per un giocatore come lui? Prima di tutto, c’è da dire che economicamente la Dea è molto rigida sugli ingaggi (la quindicesima in Serie A) nonostante l’aumento degli incassi, quindi ci vorrà la consapevolezza di accettare uno stipendio più basso: nodo duro da sciogliere visto che in queste circostanze, trattare con un procuratore come Raiola diventa il più intricato dei rompicapo, ma nulla è impossibile. Secondo punto riguarda la titolarità di Giacomo: premesso che i nerazzurri sono un blocco unico, l’ex numero 10 atalantino sicuramente sarà tra i 14 della rosa, per essere quel giocatore in grado sia di spaccare la partita che per far rifiatare un’altra pedina della rosa, anche perché Bonaventura è un giocatore “multi-ruolo” a tutti gli effetti (aspetto che a Gasperini fa molto comodo). Certo, oltre all’Atalanta ci sono anche Fiorentina e Torino, nonostante ciò, le potenzialità per svolgere una buona trattativa ci sono. Staremo a vedere.

  •   
  •  
  •  
  •