Diritti tv, l’ex Ministro dello Sport Lotti: “Serve disciplina per non farli incidere sui bilanci delle società. Estendere il bando di un anno”

Pubblicato il autore: gaetanomasiello91 Segui

Diritti tv, ecco la proposta dell’ex Ministro dello Sport Luca Lotti. Questo pomeriggio a TMW Radio nella trasmissione sportiva “Maracanà” è intervenuto l’ex Ministro dello Sport ed attuale esponente del Pd Luca Lotti e ha parlato di diverse tematiche che spaziano dalla ripresa del campionato, coronavirus permettendo, fino ad arrivare alla questione dei Diritti tv soprattutto per il prossimo triennio.

Diritti tv, Lotti fornisce il punto della situazione in piena emergenza Coronavirus

Diritti tv, Lotti identifica questo aspetto uno dei mali del calcio. “Sarebbe opportuno ad andare incontro ad una sorta di disciplina in modo da permettere che i Diritti tv non incidano in maniera così importante. Se seguiamo la strada intrapresa in questi anni, il monte ingaggi aumenterebbe e i ricavi dai diritti tv sarebbero molto bene. Ciò porta difficoltà in termini di bilanci nelle società di calcio. In un certo modo il Coronavirus potrebbe aiutare il mondo del calcio a riequilibrare la situazione e che la redistribuzione non debba dipendere dai ritti tv. Diverse ipotesi sono al vaglio per far sì che le società dipendessero solo dai diritti tv. Una soluzione molto utile potrebbe essere la costruzione degli impianti di proprietà, inoltre si potrebbe estendere di un anno la gara dei diritti tv derogando alla Legge Melandri”.

 

  •   
  •  
  •  
  •