Djimsiti: “Mia moglie sta fabbricando maschere. Tifosi atalantini non mollate”

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

La quarantena continua come la lotta contro il Coronavirus: la città di Bergamo sta tenendo duro nonostante il momento difficile. La vicinanza dello stesso popolo bergamasco, contando anche sulla presenza sia degli ultras nerazzurri che dell’Atalanta Bergamasca Calcio, hanno contribuito (e non poco) alla causa. Oggi attraverso Tuttosport ha parlato il difensore Djimsiti: tra Covid-19, la moglie protagonista nella fabbricazione di mascherine e un messaggio ai tifosi della Dea.

LE DICHIARAZIONI DEL DIFENSORE DELL’ATALANTA DJIMSITI

“Coronavirus? A livello personale sto vivendo la quarantena come tutti, è una cosa nuova che sta mettendo in difficoltà ognuno di noi però credo che tutta l’Italia, bergamaschi compresi, si riprenderanno alla grande. Siamo in un momento dove i casi aumentano sempre di più, spero passi presto così potremmo vedere qualche miglioramento in termini di contagi. “La compagna Alisa si è messa al lavoro per fabbricare mascherine: l’idea e nata quando ha visto la situazione qui a Bergamo, tanta gente cercava le mascherine e non le trovava. Tornando in Serbia e si è messa a lavoro per cercare di produrne il più possibile. Messaggio ai tifosi? Non servono molte parole, dico solo questo: tifosi atalantini non mollate, presto ci vedremo allo stadio e festeggeremo tutti insieme”.

  •   
  •  
  •  
  •