Europei femminili: la Uefa li posticipa al 2022

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

Europei femminili di calcio: ufficiale il rinvio al 2022

La Uefa ha ufficialmente rinviato gli Europei femminili al 2022. La decisione definitiva è arrivata oggi in seguito a una runione in videoconferenza del comitato esecutivo del massimo organo calcistico continentale. La manifestazione, originariamente prevista tra il 7 luglio e il primo agosto del 2021, è stato posticipato a causa del Covid-19 e si svolgerà invece tra il 6 e il 31 luglio del 2022. La rassegna verrà ospitata sempre in Inghilterra, Paese che se ne era aggiudicato il diritto in data 3 dicembre 2018.
Le ragazze di Milena Bertolini, ferme come i colleghi maschili a causa del blocco alle manifestazioni sportive imposto dal Governo, avevano condotto un girone di qualificazione brillante, vincendo sei partite su sei nel griuppo B e conquistandone la vetta in attesa delle sfide alla Danimarca che avrebbero deciso i giochi qualificazione.

Rinvio Europei femminili al 2022, parla Ceferin: “Vogliamo far crescere il movimento femminile”

Il rinvio degli Europei femminili si inserisce nel solco di un progetto preciso da parte della Uefa: garantire una pari visibilità al calcio maschile e femminile. Lo ha confermato il presidente Ceferin a margine della decisione presa.
Queste le parole del massimo dirigente della Uefa:
Quando abbiamo dovuto prendere una decisione urgente sul rinvio di Euro 2020, abbiamo sempre avuto in mente l’impatto che potesse avere sull’Euro Women.  Abbiamo considerato attentamente tutte le opzioni, pensando soprattutto alla crescita del calcio femminile. Spostando il torneo al 2022 ci stiamo assicurando che la nostra competizione femminile di punta sarà l’unico grande torneo calcistico di quell’estate, ricevendo così le attenzioni che merita”.
Il Uefa infatti ha rinviato gli Europei maschili di calcio direttamente al 2021 e ciò avrebbe comportato un accavallamento con l’omologo femminile, con conseguente, sicura, perdita di appeal nei confronti del pubblico. Una simile decisione invece creerà un calendario più che appetibile per tutti gli appassionati di calcio: quest’estate sarà riservata alla conclusione di coppe e campionati relativamente a questa stagione, mentre il prossimo anno, sotto l’ombrellone, tiferemo tutti per i ragazzi di Roberto Mancini. E il 2022? Il calendario prevedeva un insolito Mondiale in Qatar da svolgersi nei mesi di novembre e dicembre, lasciando dunque un vuoto insolito nell’estate di tutti i tifosi. Quel vuoto, ora, penseranno a colmarlo le ragazze di Milena Bertolini.

  •   
  •  
  •  
  •