Fiorentina e Coronavirus, Pengue: “Abbiamo tutelato i calciatori grazie a Commisso e Barone”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Il coronavirus non si arresta ancora in Italia, nonostante ci siano stati dei segnali incoraggianti in queste ultime ore. Non bastano però a fermare del tutto la scia di contagi e deceduti nel nostro territorio. Il COVID-19 non fa sconti e ha colpito proprio tutti. Anche gli sportivi.

Il responsabile sanitario della Fiorentina, Luca Pengue, ha parlato tramite La Nazione della sua esperienza contro il coronavirus e di come la Viola abbia salvaguardato la salute dei propri calciatori con estremo tempismo: “Siamo stati tra i primi club, se non i primi in assoluto, a chiudere l’attività di allenamento e l’accesso al centro sportivo per tutelare la salute di tutti e per cercare di capire cosa stesse succedendo”. 

Pengue ha passato dei brutti momenti e ha voluto ringraziare il presidente Rocco Commisso e Joe Barone per il supporto in un momento così difficile per lui: “Sono stato assistito e curato nel migliore dei modi, come d’altronde tutti quelli che avevano bisogno del loro aiuto. Ringrazio la famiglia Commisso, Barone e gli altri per il supporto quotidiano”. 

Le parole di Pengue lasciano intendere come la dirigenza Viola sia intervenuta con le dovute misure per tutelare tutti coloro che collaborano per la Fiorentina.

  •   
  •  
  •  
  •