Juventus, pianificati i rientri

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


Tutti siamo in attesa di capire quando il campionato di Serie A potrà ripartirà e se ripartirà. Le squadre italiane si stanno organizzando per far rientrare i propri giocatori stranieri in Italia, in modo da averli a disposizione per la ripresa, invece chi sembra non avere fretta è la Juventus. Il club bianconero ancora non ha richiamato ufficialmente i propri tesserati alla Continessa e dei nove stranieri partiti, l’unico tornato è Miralem Pjanic, tornato di sua spontanea volontà, mentre resta sempre l’alone di mistero su Gonzalo Higuain. La Juventus, comunque, non ha comunicato una data di rientro anche perché dalla FIGC e dalla Lega non sono arrivate indiscrezioni su una possibile ripresa, l’unica certezza è lo stop del Governo fino al 3 Maggio.

Certo, la soluzione migliore sarebbe quella di rientrare in tempo per rispettare la quarantena prima della ripresa, bisogna capire se di due settimane o di una settimana con due tamponi. Il programma della Juventus è quello di organizzare rientri a scaglioni una volta avuto il via libera per gli allenamenti. In questo periodo di quarantena, ovviamente, tutti i giocatori hanno dovuto osservare un programma di mantenimento fisico, quindi alimentare e di allenamento, in modo da arrivare meglio preparati alla ripresa, ma sembra ovvio come non tutti arriveranno preparati al meglio. La sensazione è che il primo pronto a rientrare sarà Cristiano Ronaldo, mentre continuano i dubbi su Higuain, con il giocatore argentino tornato in patria e protagonista di una polemica che sembra non placarsi.

I giocatori della Juventus saranno ospitati al JHotel, isolati da tutti, sia in quarantena, sia dopo. I giocatori che sono stati infettati dal Coronavirus, quindi Rugani, Dybala e Matuidi, verranno sottoposti ad esami più approfonditi prima di riprendere l’attività. Poi pian piano verranno fatti allenamenti individuali e solo successivamente si arriverà ad allenamenti tecnico-tattici, Governo permettendo.

  •   
  •  
  •  
  •