La Lazio come il Bayern? Lotito: “Possibilità di allenarsi senza rischiare la salute”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

L’esempio Bayern Monaco, potrebbe essere realtà anche in Italia in ambito coronavirus. La squadra tedesca è tornata ad allenarsi in gruppi ristretti agli ordini del tecnico Flick, mantenendo le dovute distanze e senza fare la doccia a fine seduta con il fine di evitare lo spargersi del contagio. In Bundesliga si potrebbe riprendere a giocare, anche se con un massimo di pubblico relativo a 239 persone.

L’idea di una ripresa graduale degli allenamenti con le dovute cautele, è stata avanzata dal presidente della Lazio, Claudio Lotito. Il massimo dirigente bianco celeste è intervenuto a Radio Style Lazio, parlando di un possibile ritorno in campo a Formello da parte dei suoi calciatori:

“Nessuno vuole prendere sottogamba l’interesse della salute dei cittadini. Tutte le attività lavorative, con l’autorizzazione dei Prefetti, possono svolgere le loro mansioni purché vengano garantiti tutti i mezzi di protezione e sicurezza”. 

Lotito ha poi rilasciato dichiarazioni in merito alla sicurezza medica ulteriore verso se stesso e gli altri che può godere un calciatore professionista, allenato e sottoposto a controlli medici: “I calciatori hanno una condizione fisica diversa rispetto alla media e sono sottoposti a controlli medici 24 ore su 24”. 

Insomma, per Lotito la ripresa degli allenamenti da parte delle squadre di calcio è assolutamente possibile dato che ci sono tutti i mezzi e le misure di prevenzione necessari a evitare il contagio. L’idea di Lotito è quella di inserire i calciatori in un centro sportivo per allenarsi, purché sia sanificato.

  •   
  •  
  •  
  •