Milan, rinnovo Ibrahimovic ad una condizione

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

Il Milan mentre aspetta di sapere quale sarà il futuro della Serie A, si muove per capire quale sarà, invece, il futuro di suoi molti tesserati. Dopo i dubbi di Maldini, che dovrà chiarire al più presto il suo futuro con la società, il Milan deve far conto anche con i dubbi di Zlatan Ibrahimovic. L’attaccante attualmente è in patria, la Svezia, dove si sta allenando e sta passando la sua quarantena, in attesa di capire cosa fare da grande. Sono giorni di meditazione per Ibrahimovic che al più presto dovrà chiarire con la società rossonera quale sarà la strategia per la prossima stagione. Come scrivere il Corriere dello Sport, Ibrahimovic sa di vivere gli ultimi mesi da giocatore professionista e prima di appendere gli scarpini al chiodo, vorrebbe chiudere la carriera nel migliore dei modi, ovvero con un piazzamento in Champions League per il suo Milan, che manca ormai da sette anni. Per questo detta le condizioni per la sua permanenza, cioè chiede alla società di fare un mercato imponente, che consenta al Milan di rinforzarsi in ogni reparto e di lottare per il quarto posto. Successivamente poi si dovrà parlare del discorso economico, legato al suo ingaggio, il quale per Ibrahimovic non è un problema, ciò che conta per lui è il progetto di Elliott e Gazidis per la prossima stagione.

Bisogna dire che Gazidis punta molto sulla permanenza dell’attaccante svedese, ma sa che con l’addio di Boban, punto di riferimento di  Ibrahimovic, la situazione è in salita, per questo c’è bisogno di un incontro tra le parti per pianificare meglio il futuro del Milan. Intanto l’attaccante, col permesso della società, continua ad allenarsi in Svezia con l’Hammarby finché non potrà rientrare alla base. Ibrahimovic sa che rimangono da giocare ancora altre dodici partite di Serie A, fondamentali per arrivare un piazzamento che permetta ai rossoneri di partecipare all’Europa League. Se ci sarà ancora Ibrahimovic al centro dell’attacco rossonero la prossima stagione, tutte le forze saranno concentrare nel portare il Milan dove gli compete, la Champions League.

  •   
  •  
  •  
  •