Sampdoria, Mannini: “Il calo di Bereszynski? Contraccolpo per non essere partito”

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui


Fra i giocatori che forse hanno più deluso quest’anno in casa blucerchiata, spicca il nome di Bartosz Bereszynski. Il terzino polacco, alla sua oramai quarta stagione sotto la Lanterna, prima dell’emergenza coronavirus, aveva collezionato solamente diciassette presenze, spesso da subentrante. Non sempre in forma ottimale, causa anche di alcuni infortuni, è indubbio che il giocatore abbia patito diverse situazioni a lui sfavorevoli. L’arrivo alla Sampdoria di Fabio Depaoli, acquisto estivo proveniente dal Chievo Verona, ha sicuramente relegato Bereszynski ad un ruolo più da comprimario. Pareva che lo stesso polacco avesse, poi, intenzione di lasciare Genova per altri lidi, come ben si è capito da alcune sue dichiarazioni. La realtà dei fatti invece lo ha portato ad indossare ancora la maglia blucerchiata. Proprio l’ipotesi di essere rimasto alla Samp un pò controvoglia, come riportato da Tuttosport, viene sposata dallo storico difensore Moreno Mannini, una delle bandiere dello Scudetto del ’91: “Ha una bella corsa, veloce. Potenzialmente è un gran bel giocatore. Poi bisogna sempre vedere cosa si aspetta uno da lui. Forse mentalmente ha subito il contraccolpo di non essere andato via, in una grande squadra.  È giustissimo essere ambiziosi e volere migliorarsi ma, se poi non ci arrivi devi accettarlo perchè altrimenti rischi di cadere in annate negative“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: