Pay TV, Sky e DAZN alle prese con la crisi: perdite anche in caso di rientro in campo?

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Regna L’indecisione nel mondo del calcio in tutti i settori, e quello televisivo non viene risparmiato. Com’è noto, Sky e DAZN stanno aspettando le decisioni definitive da parte della Lega Calcio prima di tentare l’acquisto dei diritti tv. Sky vuole vederci chiaro prima di compiere dei passi che potrebbero risultare dannosi per via del COVID-19.

Intanto il Corriere della Sera, ipotizza uno sconto da parte dei club nei confronti di Sky e DAZN. Ci sono ancora 300 milioni di euro da saldare, ed entrambe le pay tv stanno valutando sul da farsi per evitare delle pesanti perdite. Il Corriere della Sera riporta come le due pay tv potrebbero andare incontro a una profonda crisi di abbonamenti, anche in caso di ritorno in campo. Ciò potrebbe essere dovuto alla carenza di abbonamenti stipulati da parte di titolari di bar, palestre, locali e luoghi in cui le persone si riuniscono solitamente per vedere le partite della Serie A. Si sta cercando una soluzione che sia utile sia per le due tv a pagamento, sia per i club.

Insomma, le perdite potrebbero essere molto ingenti anche se il campionato riprendesse regolarmente. Nel frattempo, Sky e DAZN stanno valutando sconti e offerte per tenere “buoni” gli abbonati, i quali in questo momento non stanno usufruendo a dovere del pacchetto Sky Sport e Sky Calcio.

  •   
  •  
  •  
  •