Pay TV: Sky e DAZN vogliono il rinvio pagamento dei diritti tv

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Le tante incertezze sulla ripresa della stagione, mettono sempre di più sotto pressione il sistema, i club e anche le pay tv. Nessuna piattaforma vorrebbe comprare i diritti televisivi per avere l’esclusiva del campionato di Serie A, in un clima in cui il coronavirus sembra ancora fare da padrone riguardo le scelte da prendere.

Le due piattaforme a pagamento, Sky e DAZN, vogliono vederci chiaro e secondo il Corriere del Sera, entrambe sarebbero pronte a chiedere un rinvio per il pagamento dell’ultima tranche dei diritti televisivi per gli eventi sportivi. La decisone da parte di Sky e DAZN sarebbe senza dubbio legittima e la Lega Calcio risponderà in merito durante il prossimo Consiglio.

Pagamento sospeso per via del coronavirus

Al momento, sia Sky che DAZN hanno versato 5 delle 6 rate da 973 milioni di euro annuali riguardanti i diritti tv. Sky ne ha versati 780 mentre DAZN 193. La scadenza dell’ultima rata è fissata al 1 maggio e l’obiettivo delle due piattaforme è ottenere un differimento. Quest’ultima tranche da pagare, varrebbe 162 milioni di euro: 130 da Sky e 32 provenienti da DAZN. L’obiettivo è quello di ottenere il differimento del pagamento dei diritti televisivi nel più breve tempo possibile da parte di Sky e DAZN, ma solo la Lega Calcio potrà dare le risposte necessarie a entrambe le piattaforme.

  •   
  •  
  •  
  •