Pogba: “Andai alla Juventus perché Ferguson non aveva fiducia in me”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Lasciò il Manchester United per approdare nella Juventus, per poi tornare in Red Devils nel 2016. Stiamo parlando del francese Paul Pogba, campione del mondo con la Francia nel 2018. Il suo ritorno nello United 4 anni fa, avrebbe dovuto far fare alla squadra inglese il salto di qualità tanto atteso, tornando ad alto livello dopo diversi anni. Così non è stato. L’unico trofeo di valore portato a casa dai Red Devils in era Pogba, è stata l’Europa League nel 2016/17, ma il feeling tra le parti non è mai  sbocciato e Paul pensa all’addio una volta conclusa la stagione.

Pogba ha rilasciato un’intervista alla Radio ufficiale del Manchester United, tornando a parlare del suo primo addio al club del Merseyside nel 2012, approdando poi ai Torino tra le fila della Juventus:

L’approdo alla Juventus fu piuttosto una mancanza di fiducia di Ferguson. Certo, lui resta sempre il miglior allenatore della storia secondo me, ma la partita contro il Blackburn fu la goccia che fece traboccare il vaso: mancavano tutti i centrocampisti, giocarono Park e Rafael in mezzo e io non entrai. Perdemmo. Ferguson mi fece riscaldare, pensavo che sarei entrato ma mi si spezzò il cuore. Dissi poi a Evra che sarei andato via, ma fu difficile. Così andai alla Juventus, senza la garanzia di essere titolare. Volevo dimostrare si essere pronto per giocare in prima squadra”. 

Le sue prestazioni in bianconero sono state eccellenti e il Pogba di Manchester non è mai stato a livello di quello ammirato a Torino. Ancora il suo futuro non è chiaro, ma secondo i vari rumors degli ultimi mesi, l’addio allo United sembrerebbe sempre più probabile.

  •   
  •  
  •  
  •