Sconcerti: “Finire il campionato ha senso solo per Juventus e Lazio. I bianconeri finanziati dai calciatori in quarantena”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

 

Sconcerti risponde a Lotito. Il calcio è fermo per il Coronavirus ma il presidente della Lazio ha parlato di Un possibile ripresa degli allenamenti. Il giornalista Mario Sconcerti  non sembra aver gradito l’idea di Lotito e, intervenuto ai microfoni di Tmw Radio, ha dichiarato: “Non mi piace dove Lotito vuole andare a parare. Se mi vuole dire che da fine aprile possiamo giocare a pallone, a me non piace: il calcio va giocato con allegria e umanità, altrimenti mi viene offerto un calcio contraffatto, chiuso, con remore. Addirittura si parla di far giocare tutte le partite a Roma, ma io di un campionato così non so che farmene. Se devo fare tutto ciò per difendere il vecchio, un campionato stra-usato che ha senso per Lazio e Juve e basta, francamente, ne faccio volentieri a meno. Senza contare che bisognerà chiederlo ai giocatori: è contraddittorio chieder loro tagli di stipendi e poi tenerli un mese o due reclusi negli alberghi, senza uscire e vedere nessuno per giocare ogni tre giorni. Mi sembra una situazione fantascientifica, sproporzionata”.

Sconcerti ha concluso il suo intervento radiofonico ritornando sulla scelta dei calciatori bianconeri di rinunciare a quattro mensilità: “Non abbiamo capito o gridato da anni che il calcio è cambiato? La Juve davanti ha 500 milioni di debiti, non lo sapevamo nemmeno, e non è mai successo. La società bianconera si è fatta finanziare da giocatori in quarantena, alcuni pure malati. Si è fatta finanziare il bilancio, perché ritira adesso 4 mesi e ne pagherà 2 e mezzo o 3 nella prossima stagione. Il taglio oscilla tra i 25 e i 35 milioni su 270 milioni d’ingaggi, siamo sotto o intorno al 10%. La cosa che mi ha lasciato perplesso è che i quattro stipendi li puoi tagliare dal tuo brutto bilancio, rimettendo discretamente a posto pur senza salvarlo, pagandoli in un altro esercizio. Sono stati i giocatori a fare gli interessi della società più ricca d’Italia: non mi sembra un grandissimo esempio”
(
fonte tuttomercatoweb)

 

  •   
  •  
  •  
  •