Ziliani: “Coronavirus? Gli stipendi di Cristiano Ronaldo, De Ligt e Higuain una zavorra per la Juve. Icardi torna a Milano”

Pubblicato il autore: gaetanomasiello91 Segui

Paolo Ziliani torna a far parlare di se dopo il tweet polemico nei confronti della Juventus in merito al taglio degli stipendi che secondo Ziliani sono stati tagliati per agevolare la Juventus nel pagamento dei suoi dipendenti per allegerire il bilancio del club bianconero. Ziliani nelle ultime ore è tornato a parlare di stipendi in epoca di Coronavirus con uno sguardo anche sui riscatti di Perisic, Nainggolan ed Icardi in casa Inter.

Ziliani duro sulla questione stipendi in epoca Coronavirus

Ziliani in questa occasione, invece, parla di calciomercato e di stipendi relativi all’emergenza Coronavirus attraverso un tweet. Ecco le parole dell’ ex difensore: Perisic e Nainggolan sulla via del ritorno (al pari di Icardi), gli stipendi di CR7, De Ligt e Higuain che zavorrano i conti Juventus: il Covid sta cambiando tutto. Crollano le quotazioni; 70 milioni per Icardi il PSG non li spende più e i super ingaggi diventano insostenibili”. In effetti considerando l’emergenza Coronavirus pare improbabile che Bayern e Cagliari riscattino l’esterno croato e il centrocampista belga e in caso di mancato riscatto torneranno in nerazzurro, stesso discorso per Icardi.

Ziliani nei giorni scorsi  parlando sempre di calciomercato su Twitter ha punzecchiato gli “inciuci” di mercato con alcuni club che hanno sistemato i bilanci. Ecco il suo tweet: “E poi speriamo finiscano gli inciuci di mercato con cui i club hanno rappezzato i bilanci: vedi Mandragora, 20 milioni dalla Juve all’Udinese e ora riacquistato per 26, una cifra con cui nel calcio dopo Covid compri DeLigt, sempre che accetti 3 milioni d’ingaggio invece che 12”.

Ziliani piuttosto duro sulla ripresa dei campionati. Ecco il suo tweet: CEFERIN (UEFA) e AGNELLI (ECA): il 2 aprile, con 50 mila morti in Europa per Coronavirus, hanno diffidato Federazioni e club a sospendere i campionati pena sanzioni da comminare sulla prossima stagione. Lettera scritta a quattro mani e firmata pappa e ciccia”.

  •   
  •  
  •  
  •