Cessione Roma: trattativa sospesa fra Pallotta e Friedkin

Pubblicato il autore: Patrizio Fagioli Segui

La pandemia che ci ha travolti ha cambiato gli scenari mondiali e non ne poteva rimanere fuori la trattativa fra Pallotta e Friedkin per la cessione della Roma.
Cessione che sembrava essere in attesa solo dell’ufficialità ma che ora rischia di saltare o quantomeno di essere posticipata a data da destinarsi. Dan Friedkin sembra essere ancora fortemente interessato all’acquisto ma vista la crisi mondiale causata dal Covid-19 vuole ridiscutere la cifra precedentemente pattuita, cifra che si faceva carico anche del debito della Roma e che si aggira intorno ai 710 milioni.

Il Presidente Pallotta rischia di ritrovarsi fra le mani una società con debiti in forte aumento e dal canto suo assicura copertura finanziaria ma sta iniziando a considerare con forza la possibilità di restare a capo della Roma. Del resto, ogni società sportiva sta andando incontro ad una forte diminuzione degli introiti, dallo stadio ed il mancato incasso al botteghino fino ai diritti tv, ma la Roma rischia di perdere anche l’accesso alla prossima Champions.

Fino a quando Pallotta potrebbe restare?  Almeno fino a che non si tornerà alla normalità perchè solo così si potranno diminuire le perdite (questione importante perchè Friedkin si farebbe carico anche del debito) e si potrà tornare a parlare della cessione con cifre più interessanti dal suo punto di vista.

  •   
  •  
  •  
  •