Juventus, De Bruyne apre ad una cessione

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

E’ ancora presto per dirlo, ma le recenti dichiarazioni fatte da Kevin De Bruyne, centrocampista belga classe ’91 del Manchester City, hanno infuocato il calciomercato e la Juventus è alla finestra per il giocatore, con la sensazione che potrebbe essere lui il grande colpo della Juventus in questa finestra di mercato. Come riportato da “Sportmediaset” il giocatore belga ha rilasciato alcune dichiarazioni dove ha fatto capire che due anni senza Champions League sono troppi, tra Coronavirus e squalifica per la violazione del Fair Play Finanziario, per questo motivo il giocatore apre ad una possibile cessione, per provare a vincere il suo primo trofeo internazionale.

De Bruyne chiama la Juventus – Il Manchester City è in attesa di sapere l’esito del ricorso presentato al TAS per la questione Fai Play Finanziario, nell’attesa De Bruyne inizia a guardarsi attorno, andando con lo sguardo in direzione Torino, questo perché nelle dichiarazioni rilasciate a fine aprile, il belga ha fatto delle dichiarazioni che hanno infiammato i tifosi bianconeri: “Mi piacerebbe giocare con attaccanti come Cristiano Ronaldo. Per come interpreto il mio ruolo, gli attaccanti sono importantissimi. CR7 farebbe volare il mio numero di assist, potrei fare cross a tre metri di altezza e lui ci arriverebbe lo stesso” ha affermato scherzando De Bruyne. Dichiarazioni che mettono la Juventus in una posizione privilegiata, ma servirà un’ottima strategia di mercato per arrivare al centrocampista.

Leggi anche:  Barcellona, ko e brutto infortunio per Piqué: torna nel 2021

I piani della Juventus – La Juventus, al momento, resta in attesa, cercando di capire come la situazione si evolverà, quel che è certo è che il giocatore gode del gradimento di Sarri, ideale per il gioco del tecnico, in quanto De Bruyne può giocare sia come interno sia come trequartista. Il nodo principale rimane il costo elevato del cartellino e dell’ingaggio, ma con la squalifica del City e la crisi scatenata dal Coronavirus il prezzo del giocatore dovrebbe subire una svalutazione, favorendo poi la Juventus. Il prezzo dovrebbe scendere sotto ai 100 milioni di euro che porterebbe una forte concorrenza per il centrocampista più completo del panorama calcistico. Una spesa molto onerosa per le casse bianconere, che potrebbe attutire il colpo con la cessione di Pjanic e Higuain, in modo da risparmiare anche sugli ingaggi, tra cui quello del Pipita.

  •   
  •  
  •  
  •