Klose, quattro anni fa l’addio al calcio: storia di un campione indimenticabile

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

 

Ci sono calciatori indimenticabili nella storia del calcio e Miroslav Klose fa parte di questo illustre club di leggende. Il bomber tedesco ha lasciato il calcio 4 anni fa, terminando la sua eccellente carriera nella Lazio. Il club biancoceleste lo rivitalizzò dopo le annate non entusiasmanti nel Bayern Monaco. La sua esperienza laziale è stata la migliore in carriera: 171 presenze e 63 reti che gli valsero la convocazione ai Mondiali 2014. Competizione poi vinta dalla Germania di Low.

Infatti, Klose ha scritto una delle pagine più importanti della storia del calcio tedesco grazie alla Lazio. Lotito con il suo acquisto fece una vera e propria scommessa. L’attaccante arrivò a parametro zero e nessuno voleva più scommettere più su di lui in Germania. Dopo i tanti trofei vinti tra Werder Brema e Bayern (anche se non da protagonista), in patria lo davano sul viale del tramonto e la Nazionale tedesca voleva puntare su altri attaccanti, ma sotto la gestione dei vari Reja, Petkovic e Pioli, il bomber classe 1978 ha scritto pagine importanti e che nessun tifoso laziale può dimenticare.

Tra le tante possiamo ricordare il gol della vittoria nel derby 2-1 allo scadere nel 2011. Rete che mandò in estasi la tifoseria e pure il tecnico Reja. Il centravanti riuscì pure a eguagliare il record di Pruzzo relativo ai gol realizzati in un’unica partita di Serie A: rifilò una cinquina memorabile al Bologna il 5 maggio 2013. Klose fu uno degli artefici della vittoria in Coppa Italia nel 2012/13 sotto la guida di Petkovic. La sua letalità in area di rigore, la capacità di liberarsi dal marcatore con facilità e il suo colpo di testa perentorio, hanno caratterizzato la sua immensa carriera.

Il trionfo Mondiale e il record di gol nella competizione

La convocazione ai Mondiali 2014 fu assolutamente meritata per Klose, dato che oltre ai gol con la Lazio, l’attaccante siglò delle reti importanti anche durante le qualificazioni Mondiali con la Germania. In Brasile, i tedeschi dominarono la competizione dando una severa lezione ai padroni di casa. Quel 7-1 di Mineiro fu una vera e propria umiliazione per il Brasile di Scolari e Klose entrò a far parte del tabellino dei marcatori. Ma il gol storico alla Selecao fu solo uno dei tanti. Infatti, Klose è il miglior marcatore della storia dei Mondiali di calcio, avendo realizzato 16 marcature totali in quattro edizioni disputate. Vinse pure la classifica marcatori nel mondiale tedesco del 2006 (5 reti) e nel 2010 umiliò letteralmente l’Argentina di Maradona. Realizzando una doppietta nel quarto di finale, vinto per 4-0 dalla Germania di Low. Un preludio al successo brasiliano di quattro anni più tardi. Una carriera memorabile per un calciatore indimenticabile. La Lazio contribuì al suo successo e i tifosi non si sono dimenticati di lui. Klose nemmeno.

  •   
  •  
  •  
  •