Luis Alberto: “Il calcio italiano non è difensivo” poi punge CR7

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Uno dei calciatori simbolo della Lazio di Simone Inzaghi è certamente Luis Alberto. Il centrocampista spagnolo, tassello biancoceleste fondamentale, ha giurato fedeltà alla società di Claudio Lotito nel mese scorso e ora scalpita per tornare a meravigliare le platee del campionato italiano.

L’ex Siviglia ha parlato durante una diretta Instagram con il comico spagnolo Manolo Morera, analizzando il nostro calcio:

“Si dice che il calcio italiano sia difensivo, ma non è vero. L’Atalanta per esempio non gioca molto bene, così come il Napoli ai tempi di Sarri”. 

Luis Alberto poi stuzzica il campione più luminoso della nostra Serie A, Cristiano Ronaldo: “Quest’anno abbiamo vinto tutti e due i confronti con Cristiano Ronaldo. CR7 è da ammirare, tutto quello che ha ottenuto se lo è guadagnato, non gli hanno regalato nulla. È puro lavoro. Nonostante questo però Messi è secondo me il migliore, ma è evidente che Cristiano abbia una mentalità vincente. Ha vinto tutto e continua a lavorare per vincere altro. Per questo ha fatto tanta strada”. 

Coronavirus e ritorno in campo

Luis Alberto ha poi parlato del ritorno in campo e della situazione Coronavirus: “La situazione in Italia sta migliorando, ma in maniera più lenta rispetto alla Spagna. La gente è tornata in strada, ma alcuni negozi sono ancora chiusi. Abbiamo iniziato gli allenamenti individuali: i campi sono separati, stiamo facendo un po’ si corsa e palestra, e poi tocchiamo il pallone. Ci alterniamo in quattro gruppi, domani mi tocca andare la mattina”. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: