Materazzi punge la Juventus: “In finale perde sempre, Mourinho come un fratello”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Marco Materazzi torna a parlare dei suoi gloriosi trascorsi nell’Inter durante una diretta Instagram con Christian Vieri. Il roccioso difensore campione del mondo 2006, ha ricordato i successi targati Mourinho, finendo poi per pungere la Juventus. Matrix ha pure ricordato le prime difficoltà in nerazzurro confrontandosi con Vieri:

“Negli anni 2000 ne abbiamo mangiata di merda, mi sarebbe piaciuto se tu ci fossi stato nel 2006 e nel 2010. Sono sicuro che avresti giocato e che saresti stato meglio di qualcuno che già c’era nel 2010”. 

Poi l’elogio a Mourinho, tecnico del Triplete: Mourinho era un fenomeno. Al primo allenamento è arrivato alla Pinetina e non volava una mosca, tutti stavano in silenzio e lui ci ha detto: ‘Potete anche ridere con me eh’. Da quel momento si è sciolto tutto ed è stato uno spasso. Magari da fuori da l’impressione di un sergente cattivo ma in realtà era un fratello, un padre e un figlio di puttana allucinante che ti ammazzava”. 

La frecciata alla Juventus parlando del Triplete

Il centrale difensivo juventino ha poi lanciato una frecciatina alla Juventus dichiarando: “Se avessimo perso in Coppa Italia, a Siena e a Madrid mi sarei ammazzato. Lo sai meglio di me, è brutto quando vinci e arrivi secondo. Prendi la Juventus: arriva sempre lì e poi perde le finali. Arrivarci però è difficile. Io ho perso il 5 maggio e qualche finale di Coppa Italia, ci vuole anche un po’ di fortuna”. 

  •   
  •  
  •  
  •