Mentana: “Mourinho? Non ha più fame. Il 5 maggio? Ce lo siamo ripreso con gli interessi”

Pubblicato il autore: gaetanomasiello91 Segui

Il giornalista e conduttore televisivo Enrico Mentana si è raccontanto in una diretta Instagram con Fcinter1908.it in cui ha parlato del suo amore per l’Inter ponendo a confronto due grandi allenatori tra di loro, ovvero l’allenatore del Triplete Josè Mourinho e l’attuale tecnico nerazzurro Antonio Conte.

Mentana preferisce Conte al momento a Mourinho

Ecco il Mentana pensiero sull’attuale tecnico nerazzurro, Antonio Conte: “Ha una fame straordinaria, è riuscito a dare alla squadra una sua mentalità che a volte risulta persino eccessiva. Crede nei suoi uomini come ha fatto con Lukaku. La gente si domandava all’inizio: ‘abbiamo preso un bidone?’ Ma poi abbiamo vista la sua importanza come boa in attacco. L’Inter di quest’anno non sempre mi è piaciuta, alcune partite a vuoto in particolare dopo Natale. Dobbiamo giocare bene anche nelle altre stagioni, non solo in autunno. Siamo in crescita, ci sono squadre con una rosa migliore e chi ha un gioco migliore come la Lazio di quest’anno. Eriksen? E’ancora impacchettato”.

Mentana esprime anche un suo parere sull’allenatore del Triplete, Josè Mourinho: “Non credo ai cavalli di ritorno, non lo rivederei all’Inter. Ultimamente viene da diversi insuccessi che sfiora i successi precedenti. Il gioco delle sue squadre negli ultimi anni non hanno la fame del Mourinho precedente”.

Mentana ricorda anche il 5 maggio

Ecco le parole di Mentana sul 5 maggio 2002: “Da tempo avevamo terminato la benzina. Contro il Chievo avevamo rubato una vittoria ridicola, sono cose che non si dimenticano. A trequarti di stagione se avessimo cambiato Cuper, nei guai per rapporti strani con la malavita organizzata, e avessimo preso magari Zaccheroni che era libero saremmo arrivati diversamente a quel finale di stagione. Nel 2010 ci siamo ripresi tutto ed era diverso dal 2007 quando le altre squadre stavano pagando il conto con quello che era successo con Calciopoli”.

 

(fonte: www.fcinter1908.it)

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: