Smalling-Roma, l’inglese vuole rimanere nella capitale

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

La permanenza di Chris Smalling nella Roma potrebbe davvero prolungarsi date le prestazioni dell’inglese, ma trattenerlo nella Capitale non sarà affatto semplice. Arrivato tra lo scetticismo generale dopo le ultime annate deludenti tra le fila del Manchester United, Smalling si è conquistato la fiducia dell’ambiente romano a suon di performance d’autore. Diventando il leader della difesa della Roma.

Come ricorda il Corriere dello Sport, il centrale difensivo britannico classe 1989 non ne vuole sapere di tornare nel Merseyside e spinge per rimanere in giallorosso. Il Manchester United non dispone di una difesa di rilievo e l’annata di Smalling ha portato la dirigenza a rimpiangerlo non poco. Per questo Solskjaer lo rivuole a Old Trafford la prossima stagione, magari garantendogli un posto da titolare in tandem con Maguire.

Leggi anche:  Ottavi Euro 2020: dove si piazzano le migliori terze nel tabellone?

20 milioni e Smalling resterà a Roma

Per via che il difensore resti nella Capitale, il Manchester United chiede alla Roma ben 20 milioni di euro. La cifra è molto alta per un calciatore di 31 anni e Pallotta non sembra essere convinto di sborsare tale somma agli inglesi. Dunque un rientro alla base è più di una possibilità e la società italiana si starebbe guardando intorno, alla ricerca di un eventuale sostituto. I nomi caldi sono Vertonghen del Tottenham e Lovren del Liverpool. Entrambi sono da tempo sul taccuino di Petrachi e un addio di Smalling farebbe risalire le quote dei due centrali difensivi.

La storia di Vertonghen nel Tottenham sembra oramai essere giunta al capolinea nonostante il belga sia ancora un calciatore importante per gli Spurs. Il croato del Liverpool invece reclama spazio e Klopp non gli garantisce più un posto da titolare nei Reds. Qualora Smalling finisca per lasciare la Roma, le alternative non mancano di certo per Fonseca.

  •   
  •  
  •  
  •